Lettere in redazione

Carabinieri a Donnalucata, la caserma serve

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Scicli - Gent.mo Direttore,
sono un cittadino italiano, residente in estate a Donnalucata, da tempo appartenente alla così detta “maggioranza silenziosa” che talvolta deve proprio rinunciare al silenzio e al paziente ascolto dei soliti “esternatori” per prendere la parola. Il silenzio questa volta viene interrotto a causa del fatto che il tempo passa e circa la stazione dei Carabinieri di Donnalucata non si registra alcuna novità.
Non è possibile che si possa tergiversare nel dare soluzione ad un problema così importante e non è altrettanto possibile che la realtà di Donnalucata possa essere privata di un presidio di legalità che invece meriterebbe una riflessione sulla opportunità di essere potenziato.
Non si stanno qui ad indicare soluzioni circa quali locali dovrebbero essere destinati alla stazione dei Carabinieri, ne se è necessario spostare in altre sedi attività che attualmente si svolgerebbero in tali locali, queste decisioni sono di competenza dell’Amministrazione Comunale che deve cercare, per quanto possibile, di conciliare le varie esigenze senza ovviamente perdere di vista la assoluta priorità del ripristino del presidio di legalità. Tantomeno si sta qui a recriminare circa il fatto che se fosse stata data per tempo soluzione al problema non ci sarebbe certo stato questo vuoto di presenza dell’Arma.
Ai cittadini interessa che venga immediatamente ripristinata la stazione dei Carabinieri, senza che ci si perda in chiacchiere infinite. In altri termini è necessario “nesciri u sceccu ra chiusa” e, come si suol dire, con cortese sollecitudine.
La ringrazio per l’ospitalità e Le porgo distinti saluti.