Cronaca Scicli

In duecento difendono la casa di Melissa

Povertà di ritorno

Scicli - La casa messa all'asta e aggiudicata, per 50 mila euro, a fronte di un debito originario di 6 mila euro.

Melissa e si suoi due figli rischiano di finire sul lastrico, a causa del perverso gioco delle aste giudiziarie. 

Stamani 200 persone, fra Forconi, e aderenti al comitato contro le aste giudizirie, hanno presidiato la casa di Melissa, in prossimità di contrada Spinello, a Donnalucata, impedendo che i delegati dell'ufficiale giudiziario si avvicinassero all'abitazione, da cui la donna è sfrattata. 

Il presidio è stato monitorato dalle forze dell'ordine, carabinieri e polizia. 

Lo sfratto è stato rinviato. 

Melissa chiede di poter riacquistare la propria casa.