Giudiziaria Modica

Furto di identità su Facebook, ai danni di una giornalista

Imputata è una donna

Modica - Furto d’identità su Facebook in danno di una giornalista modicana e la cui prima udienza è stata fissata a lunedì, 13 aprile 2015 alle 9, al Tribunale di Catania.
Questo è reato per il quale Viviana Sammito si è costituita parte lesa contro N.V. che è accusata di avere creato sul social network un nuovo profilo a nome di “Sammito Viviana”, attribuendosi il falso nome di quest’ultima e allacciando rapporti con utenti della rete internet, così da indurre in errore sia il gestore del sito, sia gli utenti.
I fatti contestati risalgono al 2010. Le indagini furono svolte dalla Polizia postale di Ragusa che, dopo una serie di riscontri e verifiche, su fatti e avvenimenti che caratterizzarono l’uso della identità sul social network della giornalista, venne a capo della vicenda.
La giornalista, oggi redattrice in un’emittente televisiva regionale, ha già depositato la costituzione di parte civile. Comparirà in aula difesa dall’avvocato Tiziana Aloisio, dello studio legale Trantino.