Cronaca Ragusa

Percuote la moglie davanti al figlio, arrestato marito violento

La chiamata degli operatori del centro

Ragusa - Una violenta lite fra coniugi scoppiata presso la comunità per richiedenti asilo "Fondazione San Giovanni Battista". La polizia è intervenuta e ha apputarato che una coppia, di nazionalità straniera, era arrivata alle mani davanti al proprio figlio e agli operatori del centro, che difatti avevano chiamato i soccorsi.

Sia gli operatori sociali, che la moglie, riferivano che la lite era scaturita da una caduta accidentale del figlio minore della coppia, di cui il marito incolpava la compagna, e proprio per questo motivo aveva iniziato a percuoterla con calci e pugni, sbattendole per di più la testa sul pavimento e la parete, finché la donna non è caduta tramortita a terra. Inoltre in base alle testimonianze raccolte sul posto, gli Agenti hanno potuto verbalizzare come tali disdicevoli violenze commesse dall’uomo, e perpetrate nei confronti della moglie, non fossero delle novità.

Il marito è stato  arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia, aggravati dalla circostanza che fossero avvenuti in presenza del figlio  minore della coppia, e su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Ragusa è stato  condotto presso il carcere cittadino e qui lasciato a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.