Cronaca Ragusa

Cirica e Mormina. I ladri dei B&B. E non solo

Mormina è in carcere, Cirica ai domiciliari
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-09-2016/1474017209-1-cirica-e-mormina-i-ladri-dei-bb-e-non-solo.jpg&size=475x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-09-2016/cirica-e-mormina-i-ladri-dei-bb-e-non-solo-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-09-2016/1474017209-1-cirica-e-mormina-i-ladri-dei-bb-e-non-solo.jpg

Ragusa - Eseguita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Franco Mormina, 38 anni, pregiudicato ragusano e Salvatore Cirica, 21 anni, incensurato di origini vittoriesi.  I provvedimenti cautelari, richiesti dal Sostituto Procuratore Dott.ssa Monica Monego e disposti dal G.I.P. Dr. Andrea Reale, sono il risultato delle indagini avviate dai Carabinieri a seguito di diversi furti in abitazioni e attività commerciali sia di  Ragusa Ibla che della città di Ragusa.

I due avrebbero rubato in un Bed & Breakfast 4 televisori, vari pezzi di arredamento, e la somma di 1.500 euro  in contanti. Un altro furto  è avvenuto in un negozio:  sono stati asportati 4 tablet, un pc portatile e 14 borse da donna. L'ultimo è stato compiuto in un bar, nel corso del quale i malfattori hanno rubato decine di bottiglie di alcolici.

Fondamentali per il buon esito delle investigazioni si sono rivelate le immagini acquisite dagli impianti di video-sorveglianza. 
Franco Mormina, pluripregiudicato e con diversi precedenti penali per furto, fino allo scorso mese di maggio, era detenuto in carcere, dove ha scontato una pena di oltre un anno e mezzo di reclusione per violazione delle norme sulla sorveglianza speciale cui è stato in passato sottoposto ma, una volta riacquistata la libertà, ha immediatamente ripreso le sue attività criminali nel settore dei furti.

Altro particolare interessante, che dimostra la scaltrezza dei due, è che in occasione di uno dei furti avevano provveduto ad asportare anche il registratore delle immagini dell’impianto di video-sorveglianza ma, purtroppo per loro, non avevano tenuto conto degli altri impianti installati in zona.

Al termine delle formalità di rito Mormina è stato associato presso la casa circondariale di Ragusa, mentre Cirica, considerata la sua incensuratezza, è agli  arresti domiciliari. Particolare non di poco è anche che erano stati appena rimessi in libertà dopo che, nei giorni scorsi, erano stati arrestati in flagranza di reato per un altro furto che avevano commesso.