Attualità Modica

Modica, i netturbini si incatenano

Ping pong

Modica - Gli operatori ecologici s’incateno ed occupano l’aula consiliare. A Palazzo S.Domenico sale la tensione. Da oltre 4 mesi non percepiscono lo stipendio e il ping pong di responsabilità tra la ditta Puccia e l’amministrazione comunale ha messo a dura prova i nervi dei dipendenti.
Il debito complessivo dell’ente, secondo quanto dimostrebbe l’azienda Puccia, sfiorerebbe i tre milioni di euro. Situazione insostenibile per l’Azienda che da mesi ha ingaggiato un vero e proprio braccio ferro con l’Amministrazione comunale.
Il sindaco Abbate, dal canto suo, ha annunciato il pagamento alla Azienda Puccia di una tranche di 400 mila euro a favore dell’impresa ma solo se la vertenza sarà gestita dalla Prefettura. I lavoratori, dal canto loro, fanno sapere all’unisono: ”Con una mensilità la protesta non rientra”.
Ivana Castello, consigliere comunale del Pd: ”Siamo vicini ai lavoratori, per tutelare e supportare i dipendenti in questi momenti di gravissima difficoltà. La sitruazione del Comune è sempre più pesante tra ingiunzioni, debiti crescenti. Fa specie la cifra di circa 800 mila euro che il comune paga solo di interessi sulla scopertura di 21 milioni circa”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif