Attualità Scicli

Benetton compra opere del Gruppo di Scicli per Imago Mundi

La collezione privata della sua fondazione

Scicli - Luciano Benetton ha deciso di acquistare alcune opere degli artisti del Gruppo di Scicli per la sua Imago Mundi, la grande collettiva, di respiro mondiale, che annovera i più grandi artisti del pianeta. 

Un progetto della sua Fondazione, Benetton Studi Ricerche, che prevede una collezione di Arte contemporanea formata da migliaia di opere che Luciano Benetton ha commissionato e raccolto nei suoi viaggi nel mondo coinvolgendo, in modo volontario e senza fini di lucro, artisti affermati ed emergenti di differenti Paesi, che hanno realizzato ciascuno un’opera con l’unico vincolo del formato 10×12 centimetri.

Imago Mundi è un progetto non profit, democratico e globale che guarda ai nuovi orizzonti in nome dell’incontro e della convivenza delle diversità espressive, per realizzare una catalogazione – delle poetiche e dei linguaggi, come delle opere – diversa da quella consueta, museale, di tendenza o di mercato che sia. A oggi i Paesi e le popolazioni native del mondo coinvolti sono quasi 100. 

Della collezione Imago Mundi sono entrati a far parte Carmelo Candiano, Franco Polizzi e Giuseppe Colombo, artisti del Gruppo di Scicli che Benetton ha avuto modo di conoscere e apprezzare. 

L'imprenditore veneto tornerà in città nel mese di marzo, per valutare altre operazioni culturali.