Cronaca Comiso

Rubava energia elettrica mentre era ai domiciliari. Arrestato

Era già stato arrestato durante l'operazione Alta tensione

Comiso - E' stato arrestato in flagranza di reato George Tudoran, accusato di furto aggravato di energia elettrica. L'uomo era sottoposto ai domiciliari e durante un normale controllo della polizia all'interno della propria abitazione, l'uomo è apparso piuttosto nervoso e guardava più volte in direzione del contatore per la fornitura di energia elettrica. Gli agenti hanno notato che il contatore era spento con i led rossi accesi. Al momento del controllo, nonostante teoricamente il contatore fosse staccato, risultavano accesi due grandi televisori a led, un piccolo impianto dolby surround, un frigorifero e tutte le luci dei vari ambienti e la casa, inoltre, risultava dotata pure di cucina elettrica, scaldabagno, lavatrice e alcune stufe elettriche, elettrodomestici.

A questo punto gli agenti chiedevano a Tudoran da dove provenisse l’energia elettrica e dopo un primo momento di titubanza, l’uomo li portava in un piccolo ed angusto stanzino, posto alle spalle della propria camera da letto, dove dietro un armadio indicava un vecchio contatore elettrico di colore nero, modello in disuso da diversi anni, che da subito appariva dismesso e  con l’apposizione di un sigillo a cui però risultavano attaccati due coppie di cavi elettrici entrambe da 1.5 mmq.

E' stato contattato il responsabile “Enel” di zona. La squadra ha appurato come il contatore con i sigilli fosse stato manomesso e che vi fosse ancora tensione proveniente dalla rete esterna, precisando che al momento del loro arrivo le coppie di cavi che fornivano energia elettrica alla casa risultavano strappate e provvedevano al totale distacco della fornitura elettrica direttamente dall’esterno. L'uomo avrebbe ottenuto una fornitura di energia elettrica di circa 1500 euro.