Attualità Ragusa

Capitale della cultura, Ragusa balla da sola

Fuori dal Sudest

Ragusa - Val di Noto e Sudest, bye bye. 

La Giunta grillina con un’apposita delibera adottata lunedì scorso, ha approvato la lettera di intenti per la condivisione progettuale e la definizione delle azioni necessarie per la candidatura di Ragusa come Capitale Italiana della Cultura 2020.
A sottoscrivere la lettera d’intenti saranno oltre al Comune di Ragusa, il Libero Consorzio comunale di Ragusa, la Camera di Commercio I.A.A. di Catania, Ragusa e Siracusa, la Diocesi di Ragusa, la Sovrintendenza Beni Culturali e Ambientali di Ragusa, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, la Struttura Didattica di Lingue e letterature straniere dell’Università di Catania.
 

Ragusa è di fatto fuori dalla concertazione fra gli otto comuni del Val di Noto riconosciuti dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif