Cronaca Sortino

Sortino: finti esorcismi per minacciare i vicini, ai domiciliari una donna

G.C., 55 anni, con problemi di alcolismo

Sortino - E' stata arrestata a Sortino G.C., 55 anni. Il reato che le è stato contestato è atti persecutori consistenti in minacce e molestie nei confronti delle dirimpettaie di casa. La donna, secondo quanto raccolto dai Carabinieri di Augusta, insultava costantemente tre donne, anche lanciando finti esorcismi. Sono tante, nonostante la donna fosse incensurata, le denunce presentate a suo carico: si è appurato che in qualunque occasione si trovasse ad incontrare le dirimpettaie, ad alta voce ed anche in presenza di terze persone ingiuriava, minacciava e molestava tre donne, madre e due figlie, addirittura arrivando a lanciare dal balcone vasi pieni di terra, monetine, bicchieri e sacchi di spazzatura.

D’altronde quando non le incontrava casualmente metteva in atto appostamenti ed inseguimenti intralciando la circolazione stradale. Alla loro vista lanciava provocazioni ed inviti alla sfida e le spaventava tramite l’accensione di candele e l’esposizione di crocifissi a mó di esorcismo.

L’atteggiamento ha ingenerato nei confronti della famiglia un grave e perdurante stato d’ansia e timore per la loro incolumità tale da costringerle ad abbandonare la propria abitazione. Il Gip del Tribunale di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura ha emesso, a carico della donna (verosimilmente afflitta da problemi di carattere psicologico derivanti da assunzione di sostanze alcoliche e notoriamente avvezza alle condotte moleste nei confronti degli abitanti del vicinato) una misura di ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari.