Lettere in redazione Vittoria

Il presidente del consiglio: non scioglieteci il comune per mafia

Andrea Nicosia è preoccupato

Vittoria - “Sono giorni non semplici per la città di Vittoria. Giorni di riflessione che però debbono cementificare le istituzioni e la cittadinanza per continuare ad andare avanti fiduciosi nella giustizia. Il consiglio comunale è stato direttamente interessato dalla recente indagine della magistratura e, aspettando i doverosi sviluppi, il nostro dovere è quello di continuare a rispettare il mandato dei cittadini e proseguire a lavorare per Vittoria e Scoglitti.

Ora più che mai Vittoria ha bisogno di unirsi. Ora più che mai la parte sana e onesta di Vittoria deve reagire a questa onta che non può offuscare l'impegno di quotidianamente, dentro e fuori le istituzioni, si batte per la città con trasparenza e dedizione.
Non si può disertare questa battaglia a tutela della città e saremo in prima linea per chiedere verità e giustizia, senza se e senza ma. Però non accettiamo la crimininalizzazione di una intera classe politica né dell'intera città e chi auspica commissariamenti e scioglimenti lo fa per puro tornaconto personale non guardando al bene della collettività. Contrasteremo, con la pulizia morale e l'impegno indefesso che ci appartiene, i nemici della città che vorrebbero annullare i risultati conseguiti democraticamente.

Il nostro dovere oggi è quello di proseguire a rappresentare i cittadini lavorando giorno dopo giorno per rispondere alle tante esigenze della città e mi appello a tutte le forze politiche e sociali sperando che prevalga l'unione e la compattezza per respingere i tanti attacchi che stanno piovendo sulla nostra città e per tutelarne il nome”

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png