Attualità Ragusa

Tra Grillo e Forza Italia, la resistibile ascesa di Giovanni Bocchieri

Ragusano di Milano

Ragusa - Quando Cancelleri sembrava aver in pugno la vittoria elettorale, Giovanni Bocchieri, ragusano di Milano, dialogava con Cancelleri, dispensando consigli sulle buone prassi della formazione made in Padania.

A riferircelo l'attento LiveSicilia, giornale amico di Bocchieri per più di una ragione. Ora che Nello Musumeci ha vinto le elezioni, Bocchieri ricorda la sua dimensione organica al centrodestra lombardo, e di nuovo su LiveSicilia fa sapere di essere pronto a immolarsi come dirigente della Formazione in Sicilia, ruolo che ricopre con profitto presso la Regione Lombardia.

Non può certo essere tacciato di inattivismo questo rampollo della Ragusa plebea, che ama accompagnarsi a chi ha almeno tre quarti di nobiltà per darsi tono e importanza. 

Attento ai problemi del Museo archeologico di Ragusa, Bocchieri ha suggerito come creare borse lavoro per tenere aperti i siti culturali della città. Amico del direttore di Panorama Giorgio Mulè, ma anche dei cugini del Foglio, gode della stima di Vicky e Costanza Di Quattro: Bocchieri sa come spendere - e proficuamente- i fondi della Formazione. E' stato al capezzale della Pasticceria Di Pasquale, auspicando che Jobbing Center dell'instancabile Giansalvo Allù -l'assessore dei macallè delle Iene- rilevasse l'impresa.

Tesse la sua tela fra Milano e Ragusa -dove qualcuno lo ricorda promettente studente del Marsala- avendo come obiettivo Palermo, o comunque un ruolo para-politico, fra governo, sottogoverno, impresa. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg