Cronaca Trieste

Nadia Toffa, Le Iene, in rianimazione. Un malore, è grave

Nadia Toffa ha 39 anni, è bresciana. E' in prognosi è riservata per patologia cerebrale in fase di definizione. Sarebbe stata colta da ictus cerebrale

Trieste - Nadia Toffa, della trasmissione televisiva «Le Iene», è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Cattinara di Trieste, dopo aver avuto un malore. La direzione della Azienda Sanitaria Universitaria Trieste, confermando il ricovero della conduttrice, ha precisato che la «prognosi è riservata per patologia cerebrale in fase di definizione». Probabilmente Toffa sarà trasferita nelle prossime ore al San Raffaele di Milano con un elicottero. La conduttrice, di 39 anni, si trovava in un albergo del centro quando si è sentita male e ha perso conoscenza. Giunti i soccorsi, è stata portata in ambulanza ed è ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva.

L’inviata della trasmissione televisiva di Mediaset avrebbe avuto un malore intorno alle 14 nella sua camera d’albergo a Trieste, città dove è già stata più volte per servizi televisivi, ad esempio quelli sulla situazione dell’impianto siderurgico Ferriera di Servola. La Iena più volte ha avvicinato, o ha tentato di avvicinare, anche la presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani, con la quale c’è stata qualche schermaglia verbale.

Nel frattempo, su Facebook, il profilo della trasmissione di Italia 1 ha pubblicato un post con una foto della conduttrice, in cui c’è scritto: «La nostra Nadia non è stata bene. Ci stiamo tutti prendendo cura di lei. Vi terremo informati». E anche il collega Dino Giarrusso, un altro inviato del programma, ha scritto: «Amici che mi state scrivendo e chiamando: anche io sono in apprensione per la salute della mia carissima Nadia Toffa. Non ho notizie se non quelle che hanno tutti: vi prego quindi di aspettare come stiamo facendo noi, e di avere fiducia nei medici che l’hanno in cura. Forza Nadia!»
Toffa normalmente conduce la puntata della domenica delle «Iene», insieme con Nicola Savino e Giulio Golia. Bresciana, Toffa è nota anche per il suo piglio deciso, lo stesso che l’ha portata più volte a scontrarsi anche durante i suoi servizi, come quello contro Eleonora Brigliadori, per aver dato consigli medici a persone malate di cancro.

Nadia Toffa, vita privata

Nadia è nata a Brescia, ma attualmente vive a Milano, si è diplomata al liceo classico Arnaldo della sua città per poi laurearsi in Lettere e Filosofia all'Università di Firenze, con la tesi sulla "Storia della chiave iconografia di San Pietro" e ottenendo una votazione di 108 su 110. Da bambina ha praticato ginnastica acrobatica e atletica leggera, ha raccontato di essere una centometrista e di essere anche piuttosto veloce; oggi, invece, preferisce lo sci e andare in bicicletta, ma non ha abbandonato lo sport.

Il suo rapporto con il mondo della televisione è cominciato, all'età di 23 anni, lavorando per Telesanterno, dove ha condotto il programma di intrattenimento Dolce e amaro, dopo la laurea ha collaborato per quattro anni con Retebrescia, conducendo vari programmi e anche tg, ma è qui che ha iniziato a realizzare servizi di cronaca come inviata. Poi è arrivato il successo con Le Iene e sta continuando ancora oggi, mentre nel mese di ottobre del 2015 è cominciata l'avventura come conduttrice di OpenSpace. Il 2 aprile 2014, è uscito il suo primo libro, intitolato Quando il gioco si fa duro.