Attualità Enogastronomia

A Palazzolo, una costata di cinghiale da leccarsi i baffi

Piacevole scoperta del ristorante Il Cinghiale

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-1-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg&size=667x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-2-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg&size=667x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-3-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg&size=667x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-4-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg&size=375x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-1-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-2-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-3-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-12-2017/1513590242-4-palazzolo-costata-cinghiale-leccarsi-baffi.jpg

Palazzolo Acreide - Le cose migliori capitano sempre per caso. Quando meno te l'aspetti, arrivi in visita in un delizioso centro come Palazzolo Acreide e decidi di restare a pranzo. E così, scopri che l'offerta culinaria di questa cittadina in provincia di Siracusa è davvero eccezionale: cucina a vista, macelleria annessa al locale, produzione propria di carne e personale professionale e sorridente. Una rarità. L'esperienza culinaria al ristorante "Il cinghiale" di Palazzolo Acreide è da ricordare: rapporto qualità-prezzo davvero eccezionale (disponibile sia menù alla carta che menù degustazioni da 17 a 25 euro) e un prodotto osannato e cucinato in mille modi diversi: il cinghiale, appunto, giusto omaggio al nome del locale. La location, seppur curata, non è da antologia. Il ristorante, soprattutto visto da fuori, non colpisce particolarmente. All'interno, il posto si presenta curato e senza pretese, con un arredamento leggermente retrò. Decidiamo di scegliere il menù da 20 euro che comprende antipasto misto, tagliatelle al ragù di cinghiale, costata di cinghiale e salsiccia con insalata, tris di dolci, amaro o caffè e acqua.

L'antipasto misto è da ricordare soprattutto per la freschezza della mozzarellina di bufala (una vera mozzarellina di bufala), il piacentino ennese e il salame di cinghiale. Niente da dire sulle tagliatelle al ragù. Ciò che veramente sorprende, invece, è l'eccellenza della costata di cinghiale: morbida, succosa, una carne talmente tenera da sciogliersi in bocca. Ora, vi sembrerà strano, ma ciò che vi consigliamo di provare è il grasso della costata: è cotto talmente tanto bene da essere la vera goduria del piatto. E pazienza per la dieta, lo strappo alla regola ve lo consigliamo eccome! E' un peccato di gola che si può perdonare.

Eccellente anche il tris di dolci: sorbetto di limone in un biscotto di pistacchio, ricciolo di ricotta aromatizzata al verdello e parfait di pistacchio. Memorabile soprattutto il ricciolo di ricotta aromatizzata al verdello: una morbidezza e un gusto che non aveva nulla da invidiare alle migliori pasticcerie. La ricotta (rigorosamente vaccina), era lavorata in maniera egregia. Prezzo totale compreso due birre e il servizio? 25 euro a testa. Il coperto, tra l'altro, ha compreso anche olio dop tonda iblea di un'azienda palazzolese e delle mini-pagnottelle allo zafferano, ai semi di papavero, semplici, al sesamo.

Ciò che sorprende di questo locale (e anche da una veloce indagine fatta sul posto circa le altre proposte culinarie di Palazzolo), è la genuinità del menù, tutto basato su proposte locali e tradizionali, associati ad una presentazione nel piatto veramente decorosa, ma senza pretesa da grandi chef, e un rapporto qualità-prezzo veramente d'altri tempi.

Consigliatissimo.