Economia Taormina

Taormina, garanzie per i dipendenti del San Domenico

19 persone

Taormina - La Taormina Hotel Management srl e la rappresentanza sindacale unitaria dei lavoratori del San Domenico Palace Hotel di Taormina hanno firmato un accordo sulla salvaguardia occupazione dei lavoratori dell'albergo. 

L'accordo, seguito alla procedura di licenziamento collettivo attivata dall'azienda, garantisce l'estensione del diritto di precedenza all'assunzione per le future stagioni per i 19 lavoratori attualmente in forza con un contratto a part-time verticale di nove mesi anche oltre i limiti previsti dalla vigente normativa in materia, con contratto stagionale non inferiore a 8 mesi continuativi.

I lavoratori stagionali saranno garantiti in un numero non al di sotto del 70% e, spiega il sindacato, "al momento della ripresa dell'attività lavorativa, l'azienda si rende disponibile a valutare eventuali opportunità di riassunzione di tutto il personale interessato dalla precedente procedura".

Per quanto riguarda l'invocato ricorso agli ammortizzatori sociali, il segretario generale aggiunto della Fisascat Cisl Sicilia Pancrazio Di Leo ha spiegato che "motivazioni di tipo tecnico, organizzativo e produttivo non permettono di adottare misure idonee al fine di evitare i recessi. Non sussistono attualmente accessibili strumenti di sostegno al reddito che permettono di garantire la conservazione del posto di lavoro al personale attualmente impiegato durante la chiusura dell'Hotel San Domenico per ristrutturazione, la cui durata e certamente superiore all'anno ed attualmente non prevedibile".

La Fisascat, inoltre, evidenzia che la data che prevedeva attuazione del programma di licenziamento a decorrere dal 31 dicembre 2017, a seguito dell'accordo sindacale sottoscritto il 15 dicembre 2017, è stata posticipata al 15 marzo 2018. Tale accordo prevede inoltre incentivi economici in uscita ed in entrata.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif