Attualità Ragusa

Ragusa: centro storico sempre vuoto, abbandonato e anziano. Uno studio

Il 42% delle case del centro storico è vuota

Ragusa - Da molti anni ormai siamo abituati a sentire tantissime persone, compresi leader di movimenti politici, lamentare il fatto che il centro storico di Ragusa sia sempre più vuoto e desolato. Ora, arriva uno studio a mettere nero su bianco quella che fino ad ora era semplicemente una constatazione dei fatti: il centro storico di Ragusa si piazza al terzo posto su 109 centri storici d’Italia  per numero di abitazioni vuote o occupate da non residenti, al 90esimo posto sui 109 comuni capoluogo di Italia, quindi tra le ultime posizioni, per popolazione giovane che vi abita. Di contro è al 18esimo posto tra i 109 comuni capoluogo  italiani  i cui centri storici sono abitati da popolazione anziana. In parole molto povere, Ragusa ha un centro storico con troppe abitazioni vuote e la popolazione che ci abita è soprattutto anziana.

Questa è l'analisi dell’Associazione nazionale centri storici artistici, in collaborazione con il Centro Ricerche Economiche e Sociali del Mercato dell’Edilizia. Tale studio si fonda su altri tre dati: il censimento Istat della popolazione e delle abitazioni per il periodo 2001 – 2011; Il censimento Istat dell’industria e dei servizi per il periodo 2001 – 2011; l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate per il periodo 2000 – 2017. In Sicilia, peggio di noi ha fatto solo Siracusa.

C'è un dato, però, che dovrebbe far riflettere: nel centro storico in questione è presente anche Ibla, nonostante la cittadina sia stata oggetto di interventi di ristrutturazione e valorizzazione immboliare, sia grazie ad una legge speciale sia grazie all'interesse dei privati. Quindi, non sono solo via Roma e Corso Italia il problema di Ragusa, anche perchè l'analisi mostra come alcuni centri storici di altre città siano in crescita, dinamici e in traformazione. Altri, invece (come Ragusa), sembra stiano in agonia.

Tutto ciò naturalmente è causato da diversi fattori: la crisi del piccolo commerciante, la terziarizzazione del patrimonio, il peso delle case non occupate (a Ragusa sono il 42%),  l'assenza di adeguati investimenti nella manutenzione.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif