Attualità Ragusa

Ragusa: e l'antica masseria diventò una scuola

E' stata inaugurata ieri dalle autorità

Ragusa - L'antica masseria di Contrada Bruscè è diventata ufficialmente una scuola materna. L'inaugurazione si è svolta ieri mattina alla presenza del Sindaco Federico Piccitto e di tutte le autorità locali, compresi anche gli assessori regionali iblei Assenza, Campo e Ragusa. C'era anche l'assessore regionale Roberto Lagalla. A suo tempo, la masseria fu acquistata dal Comune e il punto in effetti è strategico: essendo poco distante dal nuovo complesso ospedaliero Giovanni Paolo II, potrebbe diventare un polo attrattivo.

Ieri, c'erano anche gli insegnanti del circolo didattico Mariele Ventre e la preside Beatrice Lauretta, oltre ad alcuni bambini.
Il progetto è stato presentato nel 2014 dall’Amministrazione comunale che ha ottenuto il finanziamento del Cipe per 1,5 milioni di euro in quanto ritenuto innovativo per la sostenibilità, il sistema del recupero delle acque piovane, i pannelli fotovoltaici e l’originale idea di trasformare un’ex masseria in una scuola.

Il progetto redatto dal Comune – a firma del funzionario tecnico del Comune Giuseppe Corallo e dei geometri Guardiano e Iacono – ha interessando una superficie coperta di 750 metri quadrati e un cortile interno di 620 metri quadrati circa in un’area Peep.

Comprende tre aule, un laboratorio, la sala mensa, la sala insegnanti e gli ambienti di servizio. Previsto anche l’isolamento termico, un impianto di riscaldamento del pavimento e un impianto fotovoltaico. Sono stati ripristinati anche gli impianti di recupero delle acque piovane dai tetti, così come era originariamente nell'antica masseria. La struttura gode di ampi spazi all'aperto e di un orto didattico per specifici progetti scolastici.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif