Attualità Agricoltura&Nuove Tecnologie

Una plastica biologica ricavabile dagli agrumi

La scoperta annunciata dall'Università di Palermo

Una nuova plastica biologica nata dagli agrumi di Sicilia. Ad annunciarlo, gli studiosi del Consiglio nazionale delle ricerche e dell’Università di Palermo sulla rivista scientifica Chemical Communications. La scoperta, se confermata, è destinata a lasciare il segno nella produzione di plastica rinnovabile e perchè no? Nell'economia siciliana, visto che la Sicilia sarebbe l'unica attualmente a produrre questo tipo di sostanza.

Si tratta di un innovativo sistema per ottenere la sostanza necessaria alla creazione del polilimonene carbonato, un tipo di bioplastica che per qualità e resistenza supera i prodotti della stessa famiglia attualmente diffusi in commercio.

La sostanza principe è l'ossido di limonene che potrà essere ricavato semplicemente irradiando con luce solare e in presenza di ossigeno il limonene, l’essenza estratta in abbondanza dalle bucce di arance e limoni. In pratica, si tratta della sostanza che conferisce il tipico profumo agli agrumi.

Il metodo individuato dal team di ricercatori darà nuovo impulso alla produzione e all’utilizzo di un genere di plastica biologica non inquinante, ad altissimo valore aggiunto.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg