Alimentazione Alimentazione

Diete veloci

Le diete veloci sono particolarmente indicate per chi non ha necessità di perdere molti chili e non ha particolari problemi di salute, sono quelle che si consigliano solitamente per ritornare in forma dopo le feste o dopo le “abbuffate” natalizie.

Per dieta veloce intendiamo solitamente una dieta ipocalorica che consenta una rapida perdita di peso in non più di 7-10 gg (spesso anche meno 3-5 giorni); si tratta di schemi dietetici volutamente sbilanciati e quasi sempre molto restrittivi proprio per garantire un veloce calo ponderale perciò vanno seguiti sempre per il periodo di tempo indicato al fine di evitare eventuali carenze nutrizionali.
Le diete veloci sono particolarmente indicate per chi non ha necessità di perdere molti chili e non ha particolari problemi di salute, sono quelle che si consigliano solitamente per ritornare in forma dopo le feste o dopo le “abbuffate” natalizie.

Perdere 5 Kg
Perdere 5 kg con una dieta veloce non è un’impresa impossibile, ovviamente sono necessari dei piccoli accorgimenti e anche qualche sacrificio; prima di tutto è necessario bere tanta acqua per depurare l’organismo dalle tossine, svolgere almeno 30 minuti al giorno di attività fisica (meglio se aerobica), prediligere alimenti proteici a scapito dei carboidrati e introdurre una buona quota di verdura sia cruda che cotta.

Perdere 10 Kg
La dieta veloce per perdere 10 Kg deve durare almeno 2 settimane, come ad esempio la dieta Plank, altrimenti si rischia di creare importanti squilibri nel nostro organismo.
Si tratta solitamente di regimi alimentari iperproteici che consentono di raggiungere un adeguato senso di sazietà mantenendo però basso l’introito calorico.

Dieta veloce a base di:
riso: la dieta del riso (meglio se integrale) è molto amata perchè è una delle poche diete veloci che non prevede abolizione dei carboidrati; ha una durata complessiva di 12 giorni di cui 3 di disintossicazione e 9 di dieta vera e propria. Nei primi 3 giorni è consentito mangiare solo riso (e prodotti dietetici a base di riso come le gallette) condito con un filo di olio e pochissima frutta e verdura mentre per la fase successiva è prevista l’introduzione di petto di pollo, ricotta e porzioni più abbondanti di frutta e verdura.
verdure: la dieta della verdura è una dieta veloce indicata soprattutto per depurare l’organismo, può essere praticata in due modi o la cosiddetta monodieta cioè tutti i pasti sono a base di un unico tipo di verdura (cucinato in modi diversi) oppure sono possibili associazioni di vari tipi di verdure per ogni pasto. Può rientrare tra le diete di verdure anche la dieta del minestrone che prevede il consumo di un piatto di minestrone d ogni pasto.
frutta: è, anche questa, una dieta detox che va seguita per 3-5 giorni prima di iniziare una vera e propria dieta. Consente di perdere fino a 1,5 kg al giorno e prevede di mangiare solo frutta da mattino a sera, è possibile solo aggiungere un bicchiere di latte o uno yogurt a colazione e una porzione di verdura a pranzo.

Dieta veloce senza
Molto spesso nelle diete veloci è necessario abolire completamente un alimento per cui abbiamo ad esempio la dieta senza pesce, senza latticini, senza carne. Sicuramente un elemento comune a quasi tutte le diete rapide è la riduzione o la completa eliminazione dei carboidrati ; in linea generale una dieta sbilanciata a favore dell’introito proteico è sicuramente quella che permette un più rapido dimagrimento, specie se vi è l’esclusione completa dei carboidrati amidacei (pane e pasta) e si assume come quota di carboidrati solo quelli di frutta e verdura. Una dieta molto in voga negli ultimi anni è quella senza glutine, si è visto però che tra le diete senza carboidrati è quella che dà meno risultati sulla perdita di peso.
Altro schema molto seguito è la dieta senza cena indicata soprattutto per chi dopo cena ha la tendenza ad andare a letto presto o comunque a consumare poche energie (es. leggere o guardare la tv) tendendo quindi ad assimilare tutte le calorie introdotte.

Dieta veloce per dimagrire cosce, fianchi e glutei
Detta anche dieta per il “lato b” prevede un regime ipocalorico da abbinare necessariamente ad esercizi specifici per snellire cosce e fianchi e rassodare i glutei. Per quanto riguarda la dieta è fondamentale: ridurre i grassi, bere tanta acqua, limitare il consumo di sale che favorisce la ritenzione idrica quindi la cellulite, aumentare il quantitativo di proteine, consumare carboidrati solo a pranzo e con moderazione, evitare di aggiungere zucchero, aumentare il consumo di frutta e verdura.

Dieta veloce con:
frullati e yogurt: dieta d’urto in cui non bisogna contare le calorie, si possono perdere fino a 3 kg in 5 giorni purché si consumino abbondanti quantità di yogurt (o frullati); vi è la completa esclusione dei grassi con unica eccezione per l’olio di oliva crudo.
dolci: sembra sia la dieta seguita dalla Regina Maria Antonietta e prevede per colazione una brioche o un pasticcino, pranzo a base proteica seguito da un pasticcino, snack spezza fame nel pomeriggio e cena a base di zuppe di verdure.
limone: dieta dall’effetto drenante e disintossicante che consente di perdere fino a 3 kg in 7 giorni, quello che non deve mai mancare in questa dieta è una limonata da sorseggiare per tutta la giornata.
proteine: come già detto, le diete a base di proteine sono quelle che permettono di perdere peso in fretta ma non vanno fatte per periodi molto lunghi onde evitare di danneggiare i reni.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1530871689-3-.gif

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif