Cronaca Rosolini

Rapito in Congo Don Roberto Masinda, ex vice parroco di Rosolini

La notizia è stata diffusa ieri

Rosolini - E' stato rapito in Congo, in circostanze ancora tutte da chiarire, Don Roberto Masinda. Don Roberto è stato vice-parroco della Chiesa del Santissimo Crocifisso di Rosolini e la notizia del suo rapimento è stata data ieri pomeriggio. Il religioso si trovava in compagnia di altre persone, anch'esse rapite all'uscita di una fattoria dove lavoravano.

Sarebbero stati costretti ad abbandonare la loro auto. A darne la notizia la diocesi di Butembo Beni, gemellata con quella di Noto. Dai suoi ex parrocchiani è ricordato come un uomo che si è distinto per profonda bontà. Durante l'amministrazione Savarino ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Rosoloni.