Attualità Cinema

Luca Guadagnino, di origini canicattinesi, candidato all'Oscar

4 nomination

Il suo nome, sconosciuto al grande pubblico fino a qualche giorno fa, da ora è diventato sinomino di Italia ai premi Oscar. Stiamo parlando di Luca Guadagnino, il regista siciliano nato a Palermo e che ha ricevuto la candidatura a quattro premi Oscar con il suo ultimo film "Chiamami col tuo nome - Call me by your name". Il film di Guadagnino si è aggiudicato le nomination come Miglior film, miglior attore protagonista, miglior sceneggiatura non originale e migior brano originale.

Non tutti sanno, però, che Luca Guadagnino ha origini canicattinesi: è figlio, infatti, del professor Gino Guadagnino.
Quarantasei anni, Luca Guadagnino è nato a Palermo nel 1971 da  padre canicattinese e madre algerina, fino all’età di sei anni ha vissuto in Etiopia, per poi far ritorno con la famiglia a Palermo dove è cresciuto, diplomandosi al liceo “Galilei”.
E’ diventato noto al grande pubblico a metà anni 2000 con Melissa P., trasposizione del controverso best seller “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” di Melissa Panarello.

Il film, secondo un'inchiesta fatta tra i lettori del mensile Ciak, fu il peggior film del 2005 insieme a Troppo belli, con Costantino Vitagliano e Daniele Interrante, a dimostrazione che nella vita c'è sempre un buon motivo per vergognarsi. Poi, Guadagnino è rinsavito e si è dedicato a opere decisamente migliori come “Io sono l’amore“, del 2009, che ha diretto, scritto e prodotto: il film è stato un successo di critica e di pubblico (nel 2010 è stato candidato ai Golden Globes e ai BAFTA nella sezione Miglior film straniero e all’Oscar ai migliori costumi). Il regista canicattinese si è distinto anche per numerosi documentari e adesso ha raggiunto la nomination agli Oscar con un film che completa la cosiddetta “trilogia del desiderio“, dopo “Io sono l’amore” e “A bigger splash“.

“Chiamami col tuo nome” è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di André Aciman, scritto da James Ivory. È la storia di un’estate che segnerà per sempre la vita del diciassettenne Elio, studente colto e sensibile musicista, che come ogni anno trascorre le vacanze nella villa di famiglia. L’incontro con l’americano Oliver, dalla bellezza sconvolgente e dai modi disinvolti, porterà scompiglio nel piccolo mondo di Elio, le cui certezze cadranno per lasciare spazio a una passione irrefrenabile, tra lunghe passeggiate e profondi scambi di idee.
Il film, già distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi e inglesi in versione censurata (vietato ai minori di 17 anni), uscirà nelle sale italiane oggi, 25 gennaio.