Attualità Agricoltura

Innovazione green: vernice al pomodoro, sale spray e papillon di legno

Giovani che ci provano

Le start Up agricola fanno passi da gigante e all'Italia non manca davvero nulla in fatto d'inventiva. In occasionde della consegna a Roma dei premi per l'innovazione Oscar Green ai finalisti presentati da Coldiretti al Salone della creatività made in Italy, si è visto di tutto: dal sale spray a bassissimo contenuto di sodio, all'innovativa vernice ecologica ricavata dagli scarti del pmodoro. C'è anche chi costruisce tetti di pagli antisismici. C'è anche chi crea papillon di legno pregiato ricavato dalle barrique dismesse e impreziositi con stoffa e colori: sono i papillon B.Art, prodotti e ideati in Sicilia, interamente lavorati a mano con legno di primissima qualità. La produzione di questo papillon unico richiede diversi passaggi, che necessitano una fine cura nel dettaglio. Una nuova esperienza imprenditoriale nata dall’idea di due amici, uno nel mondo del vino e l’altro artigiano. Ma non c'è solo la Sicilia: la vernice al pomodoro, ad esempio, è un'idea nata da una famiglia di Chiesa di Canneto sull’Oglio (Mantova).

Quest'azienda a conduzione familiare ha creato un impianto pilota in grado di estrarre dalle bucce di pomodoro la cutina (sostanza organica che impregna gli strati esterni del frutto), che poi si utilizza per realizzare una vernice vegetale unica al mondo. In questo modo si recupera e valorizza uno scarto industriale. Biocopac+ è stato brevettato in Italia. La nuova sfida è riuscire a riprodurre la stessa formula in modo costante, per ottenere una vernice di qualità stabile. In questo modo si recuperano gli scarti del pomodoro (utile per le aziende produttrici di conserve) e si può produrre scatolame alimentare senza bisfenolo A, una molecola tossica, dannosa per la salute, presente nelle vernici dei contenitori metallici per alimenti. La Francia ha già bandito questi prodotti e la Comunità Europea sta emettendo alcune direttive.

Un sale che si spruzza? Sì, ma la principale qualità di Aquasalis è la capacità di avere una sapidità doppia rispetto al sale in grani (grazie al suo procedimento brevettato), con il 75% in meno di sodio. Un prodotto risultato dell'incontro tra la purezza dell'acqua svizzera e una selezione dei migliori sali, con un sapore che non viene alterato in alcun modo. Il flacone da 100 ml costa 3,90 euro. L'azienda che l'ha prodotto è a Tollo (provincia di Chieti) e si chiama Geossence.

Loro rappresentano una speranza in un futuro non troppo roseo per i giovani, ingannati da tante promesse. Lavoro stabile, neanche a parlarne. L'unica cosa che si può fare è aguzzare un po' l'ingegno e provare a cavarsela in un mondo che ormai non ti regala niente. Per avere qualche numero di riferimento, basti pensare che il 55% dei giovani tra i 18 e i 34 anni è costretto a farsi mantenere dai genitori. Tra quanti abitano con i genitori ben il 77% concorre ai lavori domestici e il 63% fa la spesa.
Peraltro, un giovane su quattro è a rischio povertà nell’Europa mediterranea secondo lo studio presentato dal Fondo Monetario Internazionale (Fmi) a Davos dal quale emerge che ai giovani tra i 16 e i 34 anni fa capo appena il 5% della ricchezza netta dell’Unione.