Cronaca Pozzallo

Madre copre figlio e ingiuria i carabinieri: tre arresti e una denuncia

Ha gettato la droga in un tombino
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2018/1517044731-1-madre-copre-figlio-ingiuria-carabinieri-arresti-denuncia.jpg&size=393x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2018/1517044731-2-madre-copre-figlio-ingiuria-carabinieri-arresti-denuncia.jpg&size=400x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2018/madre-copre-figlio-ingiuria-carabinieri-arresti-denuncia-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2018/1517044731-1-madre-copre-figlio-ingiuria-carabinieri-arresti-denuncia.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-01-2018/1517044731-2-madre-copre-figlio-ingiuria-carabinieri-arresti-denuncia.jpg

Pozzallo - Sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri tre giovani pozzallesi, già con precedenti penali, ed è stata anche denunciata una donna per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Ieri sera una pattuglia dei carabinieri ha percepito uno strano movimento di giovani tra un’autovettura e la casa di uno di questi. La perquisizione personale e dell'auto ha permesso di rinvenire addosso ai giovani circa 50 grammi di marijuana già suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato e la somma contante di circa 200 Euro.

Successivamente le operazioni di perquisizione sono proseguite presso l’abitazione di uno dei tre giovani arrestati. Il ragazzo ha allertato la madre con un urlo. La donna immediatamente si è recata in cucina e dopo aver preso un barattolo contenente marijuana lo ha aperto e ne ha gettato il contenuto all’interno di un tombino situato nel retro della casa. Il pronto intervento del Carabiniere ha evitato che tutto il contenuto fosse versato nel tombino.

La donna nel corso delle operazioni di identificazione ha proferito numerose grevi minacce nei confronti dei militari operanti. I tre giovani sono stati arrestati e posti a disposizione del P.M. di turno della Procura iblea, Dott.ssa Monego. I tre giovani sono posti ai domiciliari in attesa di giudizio. Si tratta di Vincenzo Aiello, 22 anni, pozzallese, Salvatore Caschetto, 20 anni, pozzallese, Giuseppe Farruggia, 19 anni, pozzallese. La donna denunciata è G.M., 53 anni, pozzallese, casalinga e incensurata.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png