Attualità Scicli

Fare la pizza è facile, farla bene è un'arte. La cappottella

La pizza ai calamaretti

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-01-2018/1517217884-1-fare-pizza-facile-farla-bene-unarte-cappottella.jpg&size=669x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-01-2018/1517217972-1-fare-pizza-facile-farla-bene-unarte-cappottella.jpg&size=621x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-01-2018/fare-pizza-facile-farla-bene-unarte-cappottella-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-01-2018/1517217884-1-fare-pizza-facile-farla-bene-unarte-cappottella.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-01-2018/1517217972-1-fare-pizza-facile-farla-bene-unarte-cappottella.jpg

Scicli - Lui è Athos Battaglia, 32 anni, pizzaiolo del Quore Matto di Scicli. Fa questo lavoro dal 2008 e ha creato una pizza che sta riscuotendo grande successo. Si chiama "cappottella", in onore ai calamaretti che la assaporano. Gli ingredienti? Mozzarella, ciliegino, rucola, cappottelli (ovvero i calamaretti), julienne di grana e spolverata di aceto balsamico ristretto. Dice Athos: "se fare la pizza è semplice, farla bene è un’arte".