Appuntamenti Chiaramonte Gulfi

Decima edizione del Concorso di Poesia Chiaramonte Gulfi Città dei Musei

I componimenti dovranno pervenire entro il 31 maggio

Chiaramonte Gulfi - Torna l’appuntamento con la cultura e i versi con il Concorso Nazionale di Poesia Chiaramonte Gulfi – Città dei Musei, giunto ormai alla X edizione. Il Concorso, organizzato dall’associazione culturale “L’ArciVersi”, con il patrocinio del Comune di Chiaramonte Gulfi e la direzione artistica del poeta Sergio D’Angelo, è stato insignito nel 2015 dalla medaglia di Bronzo del Senato della Repubblica e nel 2017 ha avuto il patrocinio dell’Assemblea Regionale siciliana. “Sarà un’edizione ancora più ricca di partecipanti. Il nostro scopo è quello di arrivare e superare i mille componimenti”, spiega il direttore Sergio D’Angelo. L’anno scorso, infatti, sono pervenuti all’organizzazione del concorso oltre 800 scritti, denotando una crescita sia in termini qualitativi che quantitativi. Il Concorso è suddiviso in quattro sezioni (tre per la poesia inedita e una per i libri editi).

-A, dedicata ai ragazzi fino ai 18 anni
- B, dai 18 anni in poi
- C, sezione “Terra Matta” dedicata a Vincenzo Rabito, per i componimenti in dialetto siciliano
-D, sezione libri editi di poesia
Anche quest’anno è previsto un vincitore unico che sarà scelto fra i vincitori delle quattro sezioni. Per tutti i vincitori sono previsti dei premi in denaro. La partecipazione al concorso, come ogni anno, è gratuita e i componimenti dovranno pervenire entro il 31 maggio (farà fede il timbro postale). La serata di premiazione, invece, si svolgerà sabato 28 luglio 2018 alle ore 20.30 presso i giardini comunali di Chiaramonte Gulfi.
Tutti i componimenti saranno letti da una giuria tecnica i cui nomi saranno resi noti dall’organizzazione in seguito sul sito del concorso e sui canali social. Ospite d’onore di questa attesissima edizione, il cantautore ennese Giuseppe Di Bella che, tra le altre cose, è stato finalista 2016 al Premio Tenco per il miglior album in dialetto.

Cantautore, interprete, poeta, chitarrista, da sempre cerca le proprie sottili radici in uno stile, come sodalizio di tendenze al di fuori di ogni moda, nella mediterraneità meno abusata, in una sicilianità che si nutre del fado portoghese, dalla grande canzone d'autore e popolare del sud America. Dall’anno 2002 all’anno 2003 fa parte dell'associazione musicale di ricerca folkloristica Janniscuru di Enna con la quale realizza un primo lavoro discografico. Nell’anno 2008 porta in giro per teatri siciliani uno spettacolo per chitarre e voci e ballerini di tango, basato sulla ricerca della musica popolare del Sud America dal titolo "Gli amanti, canzoni d’amore di lotta e di libertà". Ha realizzato musiche per il cinema, in numerosi cortometraggi pluripremiati e per documentari.

Nel 2015 con Enrico Coppola pubblica "Il tempo e la voce" (lavoro sulla Scuola poetica siciliana) che è stato finalista al Premio Andrea Parodi a Cagliari e al Premio Tenco e che è stato presentato in prestigiosi contesti, quali Villa Malfitano per la Dante Alighieri di Palermo, il Museo di Palazzo Riso in occasione della 34esima edizione de La Macchina dei sogni di Mimmo Cuticchio e presso Il Teatro Biondo di Palermo. Attualmente sta lavorando alla realizzazione del proprio secondo lavoro discografico con la collaborazione di diversi artisti siciliani, Giovanni Arena, Davide Campisi Tino Caspanello, Cinzia Muscolino, e alla scrittura di un concept album che vedrà tra gli ospiti e i collaboratori diretti, Ilaria Patassini Pilar, Mimmo Cuticchio, Enzo e Lorenzo Mancuso, Federico Ferrandina. Per info e per scaricare il bando di concorso:
https://sites.google.com/site/poesiacittadeimusei/
http://www.comune.chiaramonte-gulfi.gov.it/
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif