Attualità Spettacoli

Giovanni Sollima, un tour con un violoncello di ghiaccio

A Palermo sarà infine calato nelle acque di Mondello

Può l’acqua, mutevole per natura, prendere il posto del legno pregiato? Un violoncello di ghiaccio, ha lo stesso suono di uno strumento tradizionale? Lo potranno scoprire gli spettatori che vorranno partecipare al nuovo spettacolo del violoncellista di fama mondiale Giovanni Sollima. Si chiama "N-Ice Cello" e il protagonista sarà proprio uno strumento costruito interamente di ghiaccio. Lo spettacolo è una riflessione sui temi dell'ambiente, dell'umanità e dell'acqua e si svolgerà a tappe in tutta Italia, dalle Alpi alla Sicilia. Lo strumento è stato scolpito dal maestro liuutaio americano Tim Linhart.

A Palermo, Sollima si esibirà il 9 e 10 febbraio al Politeama proponendo due concerti. Il viaggio del violoncello è cominciato dal ghiacciaio trentino Presena, dove Tinhart ha scolpito lo strumento, presso il Tonale, e finirà in mezzo al mare, in Sicilia, dove lo strumento sarà calato a Mondello da alcuni pescatori, per sciogliersi. Lo strumento dovrà viaggiare di volta in volta in in una cella frigorifero mobile.

L’iniziativa, sarà il filo conduttore di un docu-film ideato, scritto e diretto da Corrado Bungaro, che raccoglierà le riflessioni e le testimonianze sul tema dell’acqua di importanti artisti e pensatori incontrati on the road lungo il viaggio.
Durante l’evento l’attenzione sarà data alla fragilità della risorsa acqua in rapporto al cambiamento climatico e quanto questo fenomeno globale stia incidendo sul clima e sulla conservazione dei ghiacciai, una delle riserve di acqua dolce fondamentale per l’umanità.

L’esecuzione con il violoncello di ghiaccio nella lobby del museo di Trento, prima tappa del tour, è avvenuta a riscaldamento spento con una temperatura attorno ai 15°. Si consiglia agli spettatori un abbigliamento adeguato.