Attualità Modica

Don Mario Martorina: mi sono sentito preso in giro, chiedo scusa

Le spiegazioni e le giustificazioni di Don Martorina

Modica - Di certo non se l'aspettava proprio Don Mario Martorina, sacerdote della Chiesa Cuore Immacolato Crocevie di Modica, di finire nell'occhio del ciclone dei social. "Chiedo scusa per un gesto improprio e impulsivo, ma mi sono sentito preso in giro". Le offerte raccolte durante le omelie, c'è da specificarlo, vengono elargite per i bambini poveri di Betlemme.

Già dalla notte di Natale il sacerdote, avendo visto che le offerte dei suoi parrocchiani erano piuttosto misere, ha sempre ribadito loro di donare con generosità e di evitare di mettere nel cestino delle offerte uno, due o cinque centesimi. Intervistato da Video Mediterraneo, ha dichiarato che durante la notte di Natale un suo parrocchiano che conosce, e che sa non essere povero, ha messo nel cestino un centesimo. "Da li, ho detto di evitare i centesimi: è meglio, a questo punto, non mettere nulla, perchè non è obbligatorio lasciare l'offerta".

Durante la messa di ieri, ha ribadito il concetto dall'altare e tutti hanno dichiarato di essere d'accordo. Poi, invece, la sorpresa: nel cestino delle offerte ha trovato circa 8 centesimi. "A quel punto mi sono sentito in giro e mortificato nella dignità dei poveri. Ho preso e buttato fuori il cestino. Sono rimasto deluso. Tengo a precisare che prima dell'offertorio ho detto di non mettere nel cestino i centesimi e poi ho chiesto se avessi mortificato qualcuno con le mie parole.

La risposta è stata all'unisono e tutti mi hanno risposto di no". Il lancio delle monetine fuori dalla chiesa, dunque, sarebbe attribuibile ad un gesto di stizza momentanea, dovuto alla poca generosità dei parrocchiani.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif