Attualità Noto

Offerte, il Vescovo bacchetta il parroco di Modica: Disdicevole

Cosa direbbe Papa Francesco?

Noto - Ha rifiutato le offerte in centesimi fatte dai fedeli durante una messa funebre, il parroco della Chiesa del Cuore Immacolato di Modica, don Mario Martorina. Il 'caso' è finito sul tavolo del vescovo di Noto, Antonio Staglianò, che ha chiesto spiegazioni al prete ed ha stigmatizzato il suo gesto. Il vescovo Staglianò si è poi dichiarato dispiaciuto per l'episodio che ha definito "disdicevole" perché non sarebbe "ecclesialmente possibile".

Stamani alcuni parrocchiani della chiesa del Cuore Immacolato hanno voluto riferire personalmente al Vescovo l'accaduto di ieri pomeriggio. "Un gesto impulsivo -ha commentato il presule-, disdicevole. Sicuramente uno sbaglio, tanto più perchè è avvenuto durante un contesto particolare, la messa di un funerale. Il gesto di Don Mario Martorina è stato recepito come una grande ferita. Come Vescovo chiedo scusa e chiedo perdono a chi si è sentito ferito. Circa i provvedimenti, valuteremo insieme al consiglio episcopale. Voglio riconciliare gli animi, che i protagonisti si sappiano perdonare e comprendersi". 

"E' un gesto brutto e disdicevole che non deve piu' accadere, non è però giusto che passi il messaggio che i preti sono attaccati al denaro. Don Mario Martorina ha chiesto pubblicamente scusa e perdono per quanto ha fatto. Aveva impostato bene l'omelia chiedendo generosità per i bambini di Betlemme a cui sarebbero andate le offerte. Ritrovandosi dei centesimi impulsivamente ha commesso un gesto inconsulto e li ha buttati fuori dalla chiesa nel contesto di un funerale che stava celebrando, in un contesto oltretutto di particolare emozione". I Il vescovo ha parlato con padre Martorina e i membri della comunità che hanno chiesto un incontro con lui. "E' stato un brutto gesto, le persone erano amareggiate - conclude il vescovo - ma da tutti è arrivata l'attestazione che don Mario non è persona attaccata al denaro; fa del bene ai bambini di Betlemme, ha delle iniziativa per l'India e fa carità ai poveri della sua parrocchia personalmente. Il parroco ha chiesto scusa e perdono".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif