Cronaca Catania

Rubata biga di bronzo dal cimitero di Catania. Se ne parla a Chi l'ha visto

Si pensa risalga al 480 a.C.

Catania - Un furto che ha davvero dell'incredibile, considerando soprattutto le dimensioni dell'oggetto in questione: tre metri. La notizia del suo furto è stata data qualche mese fa, a ottobre per la precisione, ma è passata quasi sotto silenzio, interessando quasi esclusivamente i media locali. Ieri, se n'è occupata la nota trasmissione Chi l'ha visto?, condotto da Federica Sciarelli. Stiamo parlando di una biga bronzea di circa tre metri che è stata trafugata (non si sa bene però quando) dal cimitero di Catania. Questa biga bronzea era particolarmente interessante per gli storici perchè, secondo alcune ricerche condotte dal giornalista Salvatore Cosentino e dal professor Joseph Caltagirone, pare risalisse al 480 a.C. e provenisse dall'antico sito archeologico di Morgantina.

Una sua copia esiste perfino ai Musei Vaticani. Attualmente, era a decorazione della cappella Sollima, una cappella funeraria di grande valore storico, una specie di museo a cielo aperto. Sta di fatto che un giorno un cittadino di Aidone in visita al cimitero ha segnalato la sparizione della biga ma esattamente non si sa quando sia stata rubata. Il furto ha dell'incredibile: com'è stato possibile rubare una biga bronzea di così grandi dimensioni? Non stiamo parlando di piccoli oggetti.

Soprattutto, non sarà stata rubata certo a mano: come avrà fatto un braccio meccanico ad entrare in un cimitero di notte? Nell'immediato, il sindaco Enzo Bianco aveva mandato i vigili urbani a fare un sopralluogo e avviato un'indagine ma attualmente nulla si è più saputo di questa splendida opera. Che sia finita nel mercato nero delle opere archeologiche trafugate?

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg