Attualità Ragusa

Salvatore Piazza è il nuovo commissario dell'ex Provincia

Nel segno della continuità

Ragusa - Un cordiale colloquio di mezzora prima di affrontare insieme i giornalisti, in una conferenza stampa congiunta, che ha permesso di fare un bilancio della gestione di Dario Cartabellotta iniziata il 4 dicembre 2014 e chiusasi il 30 gennaio di quest’anno con la nomina ai vertici del Libero Consorzio Comunale di Ragusa di Salvatore Piazza, già segretario generale dell’Ente dal 1 luglio 2007 al 25 maggio 2012.
Cartabellotta ha parlato della sua memorabile esperienza in terra iblea iniziata ancora come studente universitario della Facoltà di Agraria con la tesi sulla vite coltivata a Punta Secca e poi proseguita con quest’esperienza alla guida dell’ex provincia.
“Quando sono arrivato – ha detto – la fase storica era quella di andare verso la chiusura delle Province e nonostante i forti tagli siamo riusciti a garantire i servizi essenziali e a far decollare la spesa dei fondi ex Insicem, oltre a fare scelte strategiche per il territorio come l’incentivazione delle rotte aeree per l’aeroporto di Comiso. Se sono riuscito a garantire una ordinaria e, a volte straordinaria, amministrazione lo si deve ad una efficiente e collaudata macchina amministrativa fatta di una struttura burocratica estremamente professionalizzata. Ora lascio con meno rammarico perché per le Province si profila una ‘nuova vita’ secondo le intenzioni e la programmazione del nuovo presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, che vuole ridare a questi enti centralità nella gestione di alcuni servizi e aggiungerne dei nuovi come i rifiuti e l’edilizia popolare. Con Ragusa non interrompo i rapporti e mi candido a servirla magari in futuro per altri tre anni a conferma del legame che ho con questa terra e i suoi cittadini”.
Il neo Commissario Salvatore Piazza ha ringraziato pubblicamente il suo predecessore perché gli consegna un ‘Ente sano e in carreggiata per assumere nuove competenze nonostante le ristrettezze finanziarie”.
“In questi primi giorni da Commissario – ha aggiunto Piazza – ho avuto la contezza che questo Ente negli ultimi tre anni è stato amministrato. E questo agevola di molto il mio lavoro. La scelta del presidente Musumeci di nominarmi Commissario mi ha riempito d’orgoglio perché torno in un Ente che conosco molto bene per essere stato a capo della struttura burocratica per 5 anni. Questo mi consentirà di ‘saltare’ la fase della conoscenza e di avviare subito la mia azione amministrativa. Cercheremo di affrontare subito i problemi che vi sono sul tappeto, a cominciare dal bilancio, ma non trascureremo le azioni di promozione e sviluppo del territorio. Il Libero Consorzio Comunale deve tornare ad essere ‘cabina di regia’ per le grandi questioni come l’infrastrutturazione, il miglioramento dei servizi e la promozione turistica. Priorità quindi ai fondi ex Insicem con la verifica dello stato di attuazione dell’accordo di programma del 2006 che ha sancito un modello di concertazione tra il pubblico e il partenariato socio-economico di questo territorio ma anche attenzione ai temi della viabilità e della difesa dell’ambiente che rappresentano la cartina di tornasole dell’intera provincia”.
Il neo Commissario dopo avcer formalizzato il passaggio di consegne con l’uscente Dario Cartabellotta ha iniziato il ‘giro’ delle visite istituzionali incontrando questa mattina il Vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, il sindaco di Ragusa Federico Piccitto e il Questore di Ragusa Salvatore La Rosa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg