Cronaca Vittoria

Minore tedesca scomparsa, ritrovata col fidanzato tunisino a Vittoria

La famiglia della ragazza aveva sporto denuncia

Vittoria - E' stata ritrovata dalla polizia una minorenne tedesca che era fuggita con un tunisino di 21 anni. Il tunisino, A.H., domiciliato in Germania dove ha avanzato richiesta di asilo politico, è stato denunciato per sottrazione consensuale di minore.
I genitori di una ragazzina tedesca, una settimana fa, avevano presentato alla Polizia del loro paese una denuncia di scomparsa della figlia, in quanto si era allontanata da casa arbitrariamente, probabilmente in compagnia del fidanzato.
Disperati per la scomparsa della figlia, chiedevano aiuto su facebook a tutti gli amici della ragazzina ottenendo qualche utile informazione ed in qualche modo la conferma che la ragazza fosse fuggita insieme al fidanzato.

Il giovane tunisino si trovava in Germania come richiedente lo status di rifugiato ed aveva conosciuto loro figlia per le vie delle città, con la quale aveva intrapreso una relazione sentimentale.
Padre e madre della minore non si arrendevano, decidendo di partire per la Sicilia in quanto avevano saputo che il ragazzo aveva dei parenti da queste parti. Da ricerche su social network ed informazioni avute dagli amici della figlia, i partenti del tunisino potevano trovarsi a Messina.
Immediatamente gli uffici della Polizia di Stato di Messina avviavano le indagini effettuando alcuni controlli.
Ieri, la polizia ha avviato diverse perquisizioni nelle campagne vittoriesi. Nel frattempo, sono arrivati a Ragusa i genitori della ragazza.

Dopo alcune ore di ricerche serrate su Vittoria è stata finalmente individuata la casa del padre del ragazzo tunisino che in prima battuta negava la presenza del figlio ma poi hanno condotto gli agenti presso il casolare dove venivano trovati i due ragazzi fuggiti dalla Germania.
La ragazza ha ammesso di essersi allontanata volontariamente insieme al fidanzato che dalla Germania voleva raggiungere la famiglia che vive a Vittoria per lavorare nelle campagne.
La minore non ha subito alcuna pressione fisica o psichica per quanto ha riferito e quindi la il fidanzato è stato denunciato per sottrazione consensuale di minore.
La ragazzina ha quindi riabbracciato i genitori chiedendo di poter restare con il fidanzato in Italia ma, ovviamente, è stata riportata in Germania.