Cronaca Modica

Modica, Padre Martorina: Qualcuno ha forzato le porte della mia chiesa

Mario e la parrocchia

Modica - Non finisce di far parlare di se padre Mario Martorina, il parroco di Modica che due settimane fa è finito al centro delle cronache per aver buttato i centesimi delle offerte fuori dalla chiesa durante il funerale di una donna, da lui celebrato. Stasera, sabato, durante l'omelia, nella chiesa di Crocevie, nella periferia di Modica, il 67enne parroco ha fatto alcune dichiarazioni, durante la messa, che hanno lasciato basiti i parrocchiani. Due distinti tentativi di effrazione si sarebbero verificati ai danni della parrocchia, nottetempo, a qualche giorno di distanza l'uno dall'altro. Uno andato a buon fine, attraverso la porta che conduce al salone, uno abortito, e perpetrato ai danni della porta principale della chiesa. Nel primo caso, i ladri o pseudo tali, avrebbero tentato di scassinare un armadio del salone. Il parroco ha anche detto durante la messa di aver denunciato i due episodi ad agenti della Scientifica, i quali avrebbero riferito a suo dire che a entrare nel salone sarebbe stato qualcuno che disponeva di una copia delle chiavi originali. 

L'occasione è stata utile, per il prelato, per tornare a parlare della questione delle offerte. La polemica ha riguardato il quantum della donazione di una anziana, che avrebbe versato nell'offertorio un euro e 8 centesimi. La questione è diventata oggetto di pettegolezzo. Il parroco ha chiesto come mai si parli di questo episodio dato che nessuno ha visto l'ammontare della donazione della parrocchiana. Insomma, il clima fra parroco e parrocchiani resta teso. E alcune mamme hanno difficoltà a convincere i loro bambini a recarsi al catechismo. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png