Cronaca Modica

Modica: picchiò un uomo durante un incidente a catena, denunciato albanese

L'incidente si è verificato il 2 febbraio

Modica - Il tamponamento a catena  avvenuto a Modica  il 2 febbraio scorso ha avuto anche conseguenze di natura penale per un automobilista albanese coinvolto nel sinistro che aveva perso le staffe ed aveva aggredito verbalmente e fisicamente un modicano, genitore di una ragazza coinvolta nel sinistro, che era intervenuto sul luogo poiché avvisato dell’accaduto dalla figlia.
L’incidente si era verificato intorno alle 11,30 in via Modica-Ispica. Sul posto è intervenuta la Polizia.
Due persone sono state accompagnate in ospedale con l’ambulanza del 118 mentre altri automobilisti e passeggeri avevano riportato ferite lievi.

Un automobilista di nazionalità albanese, durante quelle fasi concitate, aveva perso le staffe picchiando un modicano. Per le conseguenze dell’aggressione la vittima è stata portata al pronto soccorso mentre l’aggressore è risalito sul furgone allontanandosi dai luoghi prima dell’arrivo della Volante, speronando l’autovettura dell’uomo che aveva aggredito prima.
Dopo una rapidissima indagine è stati identificato il  cittadino di 29 anni di origini albanesi,  residente da tempo a Modica assieme ad altri familiari.
Lo straniero, consapevole di avere il mezzo sprovvisto di copertura assicurativa sin dal novembre 2017 e preoccupato di  incorrere nelle contravvenzioni previste dal codice della strada.

La vittima dell’aggressione, che ha riportato un trauma contusivo al volto e trauma distorsivo al rachide cervicale con prognosi di 15 giorni, non appena è stato in grado di poter svolgere normalmente le proprie attività si è presentato presso gli uffici del Commissariato di Modica denunciando il suo aggressore.
Lo straniero oltre a rispondere degli illeciti di natura amministrativa commessi in violazione del codice della strada  sarà denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di lesioni e danneggiamento in danno del modicano.

Foto: repertorio
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg