Appuntamenti Vittoria

Il femmineo in mostra a Vittoria

Dal 3 marzo all'8 aprile

Vittoria - La consacrazione della donna, madre divina rappresentante della natura, della sessualità e fertilità, nelle opere di oltre 30 artisti internazionali riunite nella mostra d’arte contemporanea “Eos”, organizzata dall’associazione MPGArt, con il patrocinio del Comune di Vittoria e del Libero Consorzio comunale di Ragusa (catalogo a cura di Elisa Mandarà). Dal 3 marzo all’8 aprile alla Sala Mazzone dell’ex Centrale elettrica in piazza Enriquez a Vittoria, una collettiva che vuole rendere omaggio alla figura femminile considerata sin dalle culture più antiche protettrice della terra, della casa, del fuoco sacro. Già dal Paleolitico si avvertì l’esigenza di creare un archetipo femminino, una divinità onnipotente, una grande madre che regnava su tutto il creato, compresi gli uomini.

Nelle società arcaiche e della pietra emergevano in tutto il loro splendore rappresentazioni stilizzate, per lo più di creta o di avorio, che rappresentavano donne in tutto il loro splendore fertile, come a riflettere il culto crescente della fertilità femminile, della dea madre terra, donna procreatrice del femminino sacro. E a questa venerazione la mostra “Eos” vuole rendere omaggio, a quel potere femminile senza il quale la società perderebbe la propria importanza e il proprio valore, come purtroppo oggigiorno sta invece accadendo. Un viaggio dunque nelle varie rappresentazioni della figura femminile che vuole spingere anche ad una riflessione interiore sulle conseguenze che l’allontanamento dal femminismo sacro sta provocando nella società odierna. Gli artisti che esporranno sono: Gaia Adducchio, Evita Andujar, Arturo Barbante, Salvo Barone, Balàzs Berzsenyi, Sandro Bracchitta, Momò Calascibetta, Carmelo Candiano, Mimmo Catania, Lorenzo Maria Ciulla, Leonardo Cumbo, Martina

Dalla Stella, Sergio Fiorentino, Giovanna Giaquinta, Arina Gordienko, Fiorenza Gurrieri, Margarita Henriksson, Franco Iacono, Corrado Inturri, Giovanni La Cognata, Marco Lando, Michal Lubinski, Sebastiano Messina, Kristo Naziraj, Han Khac Nguyen, Michele Nigro, David Mirac, Gianni Piva, Franco Polizzi, Natalia Proskuriakova, Silvana Salinaro, Maria Angela Sarchiello, Diethard Sohn, Danilo Battaglia e Gianni Turtola.
La collettiva, che gode del supporto di sponsor privati, sarà inaugurata sabato 3 marzo, alle ore 18.30, alla Sala Mazzone a Vittoria, dove resterà fruibile fino all’8 aprile con i seguenti orari di visita: tutti i giorni dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 21.00 – lunedì chiuso.

Per maggiori informazioni: www.mpgart.it.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif