Appuntamenti Ragusa

Trio Felix domenica 18 febbraio a Ibla Classica International

Classicismo e romanticismo nella musica da camera

Ragusa - Un concerto dedicato al “Classicismo e Romanticismo nella musica da camera”. Un appuntamento assolutamente straordinario con artisti di grande bravura e dall’eccelsa carriera. E’ il prossimo concerto della stagione concertistica “Ibla Classica International” in programma domenica prossima 18 febbraio alle ore 18 al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla. Con l’organizzazione dell’associazione Agimus, presieduta da Marisa Di Natale, e la direzione artistica di Giovanni Cultrera, la musica torna a riecheggiare nel quartiere barocco all’interno della XIV stagione con l’esibizione del “Trio Felix” composto da Riccardo Bonaccini al violino, Matteo Scarpelli al violoncello e Catia Capua al pianoforte. La musica da camera è un filone tradizionale della musica classica, nel quale rientrano composizioni in cui il ruolo del singolo strumento è sempre individuale. Il repertorio prevede l’esecuzione di musiche di Haydn, Beethoven e Mendelssohn. Nel dettaglio il programma prevede l'esecuzione delle opere Trio n. 39 "Gipsy" di Haydn (andante, poco adagio, rondo all'Ongarese), Trio op.11 in Sib maggiore "Gassenhauer" di Beethoven (allegro con brio, adagio, allegretto con variazioni) e Trio in re minore op. 49 di Mendelssohn (molto allegro ed agitato, andante con moto tranquillo, leggero e vivace, finale allegro assai apassionato).
Bravissimi gli artisti. La pianista Catia Capua si è diplomata al Santa Cecilia di Roma sotto la prestigiosa guida del maestro Rodolofo Caporali. E sempre presso lo stesso conservatorio si è diplomata brillantemente in musica da camera e si è laureata in discipline musicali. Si è esibita in numerosi festival internazionali e nelle più prestigiose manifestazioni musicali italiane. E' anche vincitrice di alcuni concorsi nazionali e internazionali e ha inciso per alcune etichette musicali. 
Ha conosciuto la musica fin da piccolo, all'età di 6 anni, il violinista Renato Riccardo Bonaccici che ha iniziato a studiare sotto la guida del maestro Ivan Kriwenski a Milano, dimostrando fin da subito spiccate doti artistiche. Ha poi proseguito gli studi anche lui al conservatorio di Santa Cecilia dove è stato premiato dall'Aram come miglior diplomato. Ha parallelamente frequentato i corsi superiori al conservatorio di Ginevra. Durante il suo percorso artistico è risultato vincitore di alcuni importanti concorsi che lo hanno portato giovanissimo ad intraprendere un'intensa attività concertistica come solista e in formazioni da camera. Ha effettuato varie tournée all'estero, alcune negli Stati Uniti ma anche in Europa toccando Svizzera, Belgio e Germania.
Non da meno la carriera del violoncellista Matteo Scarpelli diplomato in violoncello e musica da camera sempre al Santa Cecilia ai corsi di Mario Centurione e Marco Lenzi mentre con Felix Ayo ha conseguito successivamente il diploma superiore di perfezionamento in musica. Si è poi perfezionato all'Accademia di Pescara e alla Scuola Internazionale del Trio di Trieste affinando la sua preparazione con grandi maestri. E' stato ospite di trasmissioni radiofoniche e televisive per la Rai e ha registrato per la Discoteca di Stato e per Radio Vaticana. Nell'ambito della musica leggera ha partecipato con l'orchestra ritmo-sinfonica della Rai a tre edizioni del Festival di Sanremo e ha suonato per alcuni dei più importanti musicisti italiani e stranieri tra cui Dalla, Baglioni, Morandi, Zero, Mannoia, Celentano, Charles, Ellington e ha svolto vari concerti in numerosi Paesi del mondo. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png