Giudiziaria Modica

Modica: assenteismo al Cup di via Moro, assolte 36 persone

Erano accusati di truffa aggravata ai danni dell'Asp

Modica - Tutti assolti i 36 dipendenti dell'Asp 7 in servizio al Cup del Palazzo di Vetro di via Aldo Moro a Modica, il centro servizio prenotazioni. L'accusa era di truffa aggravata ai danni dell'azienda ospedaliera in quanto dovevano rispondere di assenteismo dal posto di lavoro.

Il giudice del tribunale monocratico di Ragusa, Michele Infarinato, ha deciso di assolverli. Anche la pubblica accusa si era uniformata alle richieste assolutorie avanzate dal collegio difensivo. L'indagine risale al 2010: cinque degli indagati furono colpiti dal provvedimento dell´allora giudice per le indagini preliminari del tribunale di Modica, Sandra Levanti, che dispose la sospensione dal posto di lavoro per due mesi, atto che fu poi rigettato dal tribunale del riesame di Catania.

Oltre ai 36 imputati oggi assolti, altri dipendenti furono in principio indagati e poi prosciolti: riuscirono a dimostrare che si assentavano dal loro ufficio per raggiungere la sede vicina, mantendendo contatti con la sede ospedaliera. Si assentavano, dunque, per motivi di lavoro e non ci sarebbe stata un'interruzione tale da doverla rendicontare attraverso la strisciatura del badge.

Questo procedimento è scaturito da un secondo filone dell'inchiesta: il principale, ove sono ancora indagati altri 6 imputati, resta tutt'ora in corso.

 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg