Economia Modica

Il cioccolato di Modica svenduto all'Esselunga di Milano

Come funziona la grande distribuzione?

Modica - Il cioccolato di Modica “svenduto” all’Esselunga di Milano a 1,49 a barretta. La segnalazione arriva direttamente da un nostro lettore, un uomo di origini modicane che vive a Milano per lavoro, che ci ha anche inviato la foto scattata all’Esselunga di Viale Umbria a Milano pochi giorni fa, in cui si vede nello scaffale il cioccolato modicano di una nota dolceria venduto a meno di 2 euro: “Non riesco a capire come sia possibile vendere un prodotto di nicchia come il cioccolato a così poco prezzo, quando una barretta costa da noi dai 2.50 ai 3.00 euro”, ci spiega, raggiunto telefonicamente.

Neanche noi ce lo spieghiamo, in effetti. Certo, la grande distribuzione ha le sue regole e spesso si fanno delle promozioni così come avviene per altri prodotti italiani famosi in tutto il mondo, come il parmigiano reggiano o il prosciutto crudo San Daniele. Ma siamo sicuri che queste regole gioveranno per il riconoscimento del marchio IGP? Abbiamo tentato di parlare con il presidente del consorzio di tutela del cioccolato di Modica. Purtroppo, fino ad oggi, non siamo riusciti a parlarci. Abbiamo però ritrovato un articolo del 2015 pubblicato sulla rivista Gambero Rosso in cui il presidente Scivoletto veniva intervistato circa la medesima questione. All’epoca, il caso scoppiò con la LIDL.

Secondo quanto riportato in quell’articolo la vendita promozionale del cioccolato, per un periodo di otto giorni, avrebbe rappresentato un’opportunità per farsi conoscere dal grande pubblico. Sempre in quell’articolo viene spiegato che la grande distribuzione è un canale imprescindibile per promuovere il Cioccolato di Modica sul mercato. A noi, comunque, fa una certa impressione vedere il cioccolato, praticamente il simbolo gastronomico di Modica, venduto a un prezzo così basso.
Naturalmente, il nostro giornale è disponibile qualora il Consorzio voglia inviare una nota di chiarimento.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png