Cronaca Rosolini

Cani randagi trovati impiccati nei pressi di Rosolini

Un gesto spregevole e vergognoso

Rosolini - Randagi avvelenati e impiccati agli alberi vicino a Rosolini. Non avevano alcun microchip: nulla esclude che potrebbero essere stati uccisi da qualche altra parte e poi portati lì per motivi ancora poco chiari. Il macabro ritrovamento è avvenuto sabato mattina in contrada Giasira, dove un contadino del posto ha scoperto i corpi penzolanti di 4 cani randagi su altrettanti alberi.
Nessuna ipotesi è esclusa e del ritrovamento è già stata informata anche la magistratura.

I 4 cani randagi erano sprovvisti di microchip e questo rende la loro identificazione praticamente impossibile. Potrebbe trattarsi del gesto di un mitomane ma anche di un avvertimento nei confronti del proprietario del terreno. Non si esclude, appunto, l'effetto emulazione dei gravi fatti di Sciacca, fatti che hanno fatto indignare il web. La magistratura e i vigili urbani di Noto, sono all'opera per cercare di identificare l'autore di questo gesto spregevole.