Giudiziaria Vittoria

Vittoria, caporalato: condannati a sei mesi i fratelli Busacca

Il PM aveva chiesto un anno e dieci mesi

Vittoria - Sono stati condannati a sei mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena i due fratelli vittoriesi, gli imprenditori agricoli Valentino e Angelo Busacca. I due imputati hanno scelto il rito abbreviato. Il PM Marco Rota, aveva chiesto la condanna ad un anno e dieci mesi; il difensore Maurizio Catalano aveva chiesto l'assoluzione dei suoi assistiti o in subordine il riconoscimento delle attenuanti anche per l'atteggiamento collaborativo che i suoi clienti avevano mantenuto nel corso di tutto l'iter processuale.

I due erano erano stati arrestati lo scorso anno accusati di sfruttamento del lavoro, reato previsto nella nuova norma relativa al caporalato. I fratelli vittoriesi sono titolari di un’azienda di 80.000 mq. di coltivazione di ortaggi in serra.  L'operazione di polizia aveva appurato che intorno alle 5.30 del mattino vi erano decine di operai nella serra, provenienti principalmente dal sud Africa.

I suddetti operai, secondo quanto raccolto dalla polizia, avrebbero percepito solo 25 euro al giorno (e non 63 come prevede la legge) e non usufruivano di nessun giorno di ferie, nè di altri diritti spettanti ai lavoratori così come stabilisce la legge.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png