Attualità Ragusa

Ragusa, Franca Antoci non sarà senatrice

Gli eletti siciliani al Senato

Ragusa - La giornalista ragusana Franca Antoci non sarà senatrice. Candidata capolista di Liberi e Uguali nella Sicilia orientale, la Antoci non è stata eletta. 

La Sicilia porterà nel nuovo Parlamento 24 senatori. Oltre ai nove seggi dell'uninominale, tutti del Movimento 5 stelle, i restanti 15 scranni divisi secondo il sistema proporzionale andranno: sette al Movimento 5 stelle, tre a Forza Italia, due al Pd, uno rispettivamente a Lega, Fratelli d'Italia e Liberi e Uguali.

Torna in Parlamento per la sesta volta Renato Schifani, ex presidente del Senato. Al secondo posto ed eletta è anche la catanese Urania Papatheu, amica personale di Gianfranco Micciché ed ex commissaria dell'Ente Fiera di Messina. Dall'altra parte dell'Isola, viene eletta la palermitana Gabriella Giammanco, giornalista già deputata per due legislature.

Al Partito democratico spettano due seggi, per due renziani doc: Davide Faraone e Valeria Sudano, rispettivamente capilista in Sicilia occidentale e orientale. 

La Lega elegge la palermitana Giulia Bongiorno nel collegio della Sicilia occidentale, avvocata di Giulio Andreotti. Raffaele Stancanelli, ex sindaco di Catania, eletto in Fratelli d'Italia. Liberi e Uguali elegge al Senato Pietro Grasso. 

Nei collegi plurimoninali il Movimento 5 stelle che elegge sette senatori: Antonella Campagna (di Termini Imerese); il senatore uscente trapanese Vincenzo Santangelo; Cinzia Leone, laureata in Economia e già candidata sindaco per il M5s di San Cipirello; e Fabrizio Trentacoste, archeologo ennese. Senatori il catanese e uscente Mario Giarrusso; il giarrese Cristiano Anastasi, imprenditore del settore delle rinnovabili; e Barbara Floridia, insegnante messinese.

In realtà al partito di Luigi Di Maio, sulla base del 48 per cento ottenuto in Sicilia, sarebbero dovuti toccare otto seggi (lo stesso numero dei candidati nei due collegi del plurinomnale), ma la parlamentare uscente Nunzia Catalfo ha già conquistato il suo posto al Senato vincendo il collegio uninominale di Catania. E in sostanza in Sicilia non ci sono più candidati grillini a cui lasciare il posto: tutti eletti, sia quelli dei collegi uninominali che quelli dei plurinominali. Il seggio in più finirà per essere regalato a un candidato del M5s di un'altra regione. Ecco perché la Sicilia sarà rappresentata da 24 senatori e non da 25. «È proprio così», conferma la stessa Catalfo. Paradossi di un boom senza precedenti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

GLI ELETTI SICILIANI AL SENATO NEI COLLEGI PLURINOMINALI

MOVIMENTO 5 STELLE
Antonella Campagna
Vincenzo Santangelo
Cinzia Leone
Fabrizio Trentacoste
Mario Giarrusso
Cristiano Anastasi
Barbara Floridia

FORZA ITALIA
Renato Schifani
Urania Papatheu
Gabriella Giammanco

PARTITO DEMOCRATICO
Valeria Sudano
Davide Faraone

LEGA
Giulia Bongiorno

FRATELLI D'ITALIA
Raffaele Stancanelli

LIBERI E UGUALI
Pietro Grasso

I NOVE ELETTI DEI COLLEGI UNINOMINALI, TUTTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Steni Di Piazza (Palermo Resuttana-San Lorenzo), tra i curatori del progetto microcredito
Loredana Russo (Palermo-Bagheria), docente e musicista
Francesco Mollame (Marsala), ingegnere
Gaspare Marinello (Agrigento), dirigente dell'ospedale di Sciacca
Pietro Lorefice (Gela), ex assessore giunta Messinese a Gela
Grazia D'Angelo (Messina)
Tiziana Drago (Acireale), esponente dell'associazione Famiglie numerose
Nunzia Catalfo (Catania), senatrice uscente
Giuseppe Pisani (Siracusa, nativo di Scicli), ex vicesindaco di Augusta

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif