Attualità Chiaramonte Gulfi

Parcheggi a Chiaramonte: una proposta di Abbonamenti Rosa

Al posto dei Parcheggi Rosa, un abbonamento per evitare parcheggi fissi

Chiaramonte Gulfi - I consiglieri comunali di minoranza Salvatore Occhipinti, Mario Cutello, Giovanni Garretto e Laura Lancia, tutti facenti parte del "Gruppo consiliare Mario Cutello", hanno presentato una mozione al consiglio comunale di chiaramonte, al sindaco, al presidente del consiglio e al segretario comunale, affinchè anche il Comune di Chiaramonte adotti la cosiddetta "Sosta Rosa". Ma più che ai parcheggi, si pensa a qualcosa di diverso, considerando le piccole dimensioni del centro abitato. Il Comune di Chiaramonte, infatti, è uno dei pochi a non offrire questo servizio alle donne in dolce attesa. Tale servizio sarebbe riservato a chi si trova in stato di gravidanza e a neomamme alle prese con carrozzine e passeggini.

"La “Sosta Rosa” (in prossimità di uffici comunali, scuole, asili nido, uffici del CUP, uffici postali, negozi per l’infanzia, supermercati e di ogni altro sito ritenuto utile) è un grande contributo sociale per le donne in stato di gravidanza e per le mamme con neonati al seguito, permettendo così di parcheggiare senza difficoltà nei luoghi dove la sosta risulta problematica". Nonostante l'utilità di questo servizio, il gruppo si rende conto che un Comune piccolo come Chiaramonte può avere difficoltà a istituire dei parcheggi "permanenti" per le donne in gravidanza. Per questo chiede, "Considerando che nel Comune esiste già un servizio di abbonamento prepagato per la sosta ai sensi degli articoli 9 e 11 del “Regolamento per la gestione della sosta a pagamento” e che in maniera analoga, ma a titolo gratuito, potrebbe essere rilasciato un “Abbonamento Rosa” da esporre sul veicolo in sosta.

Per questo, si chiede al sindaco e al Consiglio Comunale di predisporre un'iniziativa in tal senso per tutte le donne residenti nel Comune di Chiaramonte Gulfi in stato di gravidanza o con prole neonatale, in possesso della patente di guida di categoria B o superiore ed in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso, la possibilità di ottenere un “Abbonamento Rosa” temporaneo ovvero uno speciale permesso da ritirare ad esempio presso il Comando di Polizia Locale previa compilazione di apposito modello di autocertificazione attestante la gravidanza o, se neo mamma, l’età del bambino e che consenta al veicolo da loro condotto, di sostare in tutti gli stalli all’interno del nostro Comune".

Inoltre, nella mozione viene chiesto:
- istituire e predisporre il contrassegno temporaneo di rosa, ad esempio come quello riportato di seguito a titolo esemplificativo, quale unico titolo comprovante l’autorizzazione a poter usufruire gratuitamente dei parcheggi a pagamento;
- disciplinare le procedure di richiesta e rilascio del contrassegno temporaneo rosa ed eventualmente i limiti di utilizzo, anche temporali;
- sensibilizzare i cittadini, rivolgendo un invito affinché collaborino con coscienza e senso civico ad un utilizzo corretto dell’abbonamento e del contrassegno rosa, in modo da agevolare le neomamme
e donne in dolce attesa senza ledere i diritti di altri.
- Costituire eventualmente una Commissione Speciale che possa occuparsi della proposta.