Attualità Trasporti

Bruxelles pagherà i biglietti per Interrail. Anche dalla Sicilia

Il valore del biglietto, per un mese di viaggio in treno, è circa 500 euro.

Alla scoperta dell'Europa. E l'Europa ti paga anche il biglietto del treno. E' questa la proposta di Bruxelles: per i nati dopo l'anno 2000, è pronto un "pass giovani" che permetterà loro di viaggiare in treno per tutta Europa per un mese. E allora zaino in spalla, in gruppo o da soli, alla scoperta dell'Europa stazione dopo stazione, città dopo città.

La Commissione ha infatti approvato un piano finanziario da 12 milioni di euro per finanziare, per il 2018, i viaggi dei giovani con lo scopo di sviluppare l’identità europea, rafforzare i valori europei comuni e promuovere la scoperta di siti e culture nel continente.

Un pass interrail che si ottiene facilmente, basta andare sul sito Interrail, per tutti i nati dopo il 2000 che potranno sperimentare gratis quel tipo di viaggio. Naturalmente, non vi aspettate alberghi di lusso e comodità: l'interrail nasce per chi ama l'avventura, gli ostelli e non si crea problemi a viaggiare anche in condizioni non sempre comodissime.
Il biglietto del treno lo paga Bruxelles, ma chiaramente non copre invece le spese di alberghi, ostelli e bed and breakfast.

Il Commissario europeo per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, Tibor Navracsics, ha evidenziato l’importanza di "Offrire a tutti i nostri giovani l’opportunità di ampliare i propri orizzonti scoprendo altri paesi. L’istruzione non riguarda solo quello che impariamo a scuola, ma anche ciò che scopriamo sulle culture e le tradizioni dei nostri concittadini europei".

Il biglietto del treno è del valore di 510 euro per un mese di viaggio, e garantisce ai titolari la possibilità di esplorare trenta Paesi europei muovendosi lungo 32 reti ferroviarie.

Hanno diritto al pass gratuito i giovani europei di tutti gli stati membri, anche quelli con mobilità ridotta e indipendentemente dal titolo di studio.

Interrail è un’esperienza di viaggio che si fa principalmente in treno, ma la Commissione ha previsto anche soluzioni alternative per gli spostamenti. È concesso infatti anche il trasporto via bus o traghetto, nei Paesi che si trovano al di fuori della rete Interrail come l’Estonia, la Lettonia, la Lituania, Malta, Cipro ma anche per le isole: Sicilia, Sardegna, Corsica e altre isole minori.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg