Giudiziaria Comiso

Comiso: Non ci fu stupro, ma rapporto a tre consensuale. Assolti

Il fatto avvenne nel 2016

Comiso - Non fu una violenza sessuale di gruppo ma un rapporto a tre consensuale. E' quanto stabilito dal Gup del Tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, al termine dell'udienza che vedeva imputati due giovani ragazzi di Comiso: G.M. e P.G., entrambi di 21 anni, uno studente e l'altro operaio. La presunta vittima, A.I. era una loro coetanea che, la notte tra il 18 e il 19 settembre del 2016 ha denunciato i due "amici di comitiva" con l'accusa di averla stuprata in una stradina del centro storico di Comiso. All'epoca, davanti al GIP, i ragazzi si avvalsero della facoltà di non rispondere.

L'indagine, condotta dai carabinieri di Comiso, permise di acquisire anche le immagini di videosorveglianza. Dopo l'uscita da un locale, i due ragazzi avrebbero avuto un rapporto, a turno, con la loro coetanea. La ragazza denunciò l'accaduto nell'immediatezza dei fatti, a cui seguì anche una visita ginecologica in pronto soccorso. Il perito incaricato dal tribunale, il dottor Eugenio Aguglia, avrebbe riscontrato nella ragazza una personalità tendente al narcisismo.

D'altra parte, i ragazzi sono stati assolti perchè è mancata la prova che il fatto fosse avvenuto così come raccontato dalla ragazza. I due giovani, potranno tornare a riprendere le loro normali attività lavorative. Hanno scontato, in attesa dell'udienza, 18 mesi di carcere ai domiciliari.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif