Attualità Ragusa

Linea Verde su Ragusa e Modica

Tra ragusano dop e pomodoro pachino

Ragusa - Linea Verde, in onda stamani su rai Uno ha dedicato la puntata a Ragusa, Modica e ai luoghi di Montalbano. Patrizio Roversi e Daniela Ferolla si sono calati nei panni del Commissario Montalbano per risolvere ognuno il proprio giallo. Il viaggio è partito da Ragusa Ibla, passando per Ispica e la sua cava, e si è chiuso a Modica.

Daniela Ferolla ha iniziato le sue indagini, alla Montalbano, al Castello di Donnafugata, tra mito e leggende, sacro e profano, per ritrovare un antico tesoro perduto: la Capra d’oro del conte Cabrera. Qui ha raccolto gli indizi che la portano prima all’ORO DEGLI IBLEI, IL FORMAGGIO RAGUSANO DOP, e poi sul Monte Irminio.

Chi ha fatto secco il pomodoro Pachino?

Patrizio Roversi ha cerato invece di far luce sul giallo del pomodoro di Pachino Igp, scoprendo sulla scena del crimine (le serre), che qualcuno sta cercando di “farlo secco”. La sua indagine lo ha portato nella suggestiva Cava d’Ispica, e infine a Modica, la città fondata secondo la leggenda da Ercole, dove finalmente scopre il colpevole. Nel finale si è parlato di uno dei piatti più amati dal Commissario di Camilleri: gli arancini, che Montalbano ama talmente tanto da sognarli spesso anche sulla scena del crimine.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif