Appuntamenti Modica

Giornate del FAI a Modica

23, 24 e 25 marzo

Modica - Anche Modica, come nel resto del territorio provinciale e nazionale, sarà ricco teatro delle giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) primavera nei giorni 23/24/25 marzo prossimi.
Il programma è stato illustrato questa mattina a Palazzo San Domenico in conferenza stampa alla presenza del sindaco, Ignazio Abbate, e del delegato FAI di Modica, avv. Peppe Polara.
Saranno quest’anno (da sedici anni il FAI di primavera promuove gli eventi in città) quattro i siti da visitare.
Venerdì 23,sabato 24 e domenica 25 marzo saranno aperti al pubblico la Chiesa di San Nicolò, in Via Clemente Grimaldi,89 e il Portale De Leva, in Via De Leva, 14.

Orari di apertura 10.00/12.30- 15.00/18.00; ultimo ingresso ore 18.00.
Sabato 24 marzo saranno aperti  Palazzo Papa con la Casa Don Puglisi, in Via Carlo Papa, 14
(orari di apertura sabato 24 marzo 9.30/13.00-16.00/19.00 ultimo ingresso ore 18.30. Domenica 25 marzo ingresso ore 9.30/13.00 - ore 16.00/19.00 ultimo ingresso ore 18.30) e la Chiesa e Chiostro di Sant’Anna e San Calogero con ingresso sabato 24 marzo 10.00/13.30 – 15.00/17.30, ultimo ingresso ore 16.30. Domenica 25 marzo ingresso ore 10.00/13.30- 15.00/18.00, ultimo ingresso ore 17.00.

“Saranno 375 gli studenti che faranno da apprendisti ciceroni nei vari siti- dichiara Peppe Polara - e la cosa ci riempie di soddisfazione considerato che sono gli istituti medi e superiori a sollecitarci di in anno in anno a coinvolgere gli studenti in un’esperienza molto significativa perché pone centrale il tema della valorizzazione dei beni culturali”.
Gli istituti della città che hanno aderito sono la Scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII”, dell’Istituto Galilei- Campailla e dell’ITC “Archimede” di Modica.
Sono previste visite guidate in lingua inglese e il programma è arricchito da performance di recitazione, musicali con degustazioni di cioccolato di Modica (domenica 25 marzo ore 18.00 a Palazzo Papa).
Al Portale De Leva si terrà una mostra collettiva a cura degli studenti dell’ I.I.S. “Galileo Galiei – Tommaso Campailla” di Modica.
“Un ringraziamento non formale, commenta il Sindaco, al FAI per l’opera meritoria che svolge ogni anno a favore della nostra città. La loro azione si muove in quella direzione che noi abbiamo sempre auspicato e praticato ovvero la salvaguardia e la valorizzazione dei beni ambientali e monumentali del territorio che stanno alla base della nostro turismo culturale”.