Attualità Palermo

Letizia Battaglia ha ritrovato la bambina col pallone

Grazie all'appello alla trasmissione Chi l'ha visto, l'esito felice. «Ho trovato una donna fine, con gli occhi ancora bellissimi»

Palermo - "Lei era molto commossa, e anche io lo ero, perché come in una bella favola lei era stata un personaggio della mia vita, solo che non lo sapeva". Letizia Battaglia racconta l'incontro con la bambina con il pallone, protagonista di una delle sue foto più celebri. Occhi grandi e neri, uno scatto reso più intenso dall'utilizzo del bianco e nero, la fanciulla di allora - nell'estate del 1980 - passeggiava in un vicolo della Cala. E lì avvenne l'incontro con la più conosciuta fotografa palermitana, che l'aveva voluta immortalare così, semplicemente appoggiata a una parete e con un pallone in mano, le forme spigolose di una ragazzina ma lo sguardo lancinante.

Sono passati 38 anni, Letizia Battaglia non aveva avuto più sue notizie. La fotografa si è rivolta una settimana fa alla trasmissione di Raitre Chi l'ha visto. La bambina di allora, adesso una donna sulla cinquantina, ha risposto positivamente. E le due donne si sono incontrate negli scorsi giorni, con Letizia Battaglia che ha voluto ritrarla nella stessa posa di allora.

Una storia simile a quella di Steve McCurry, tra i più famosi fotografi al mondo, che qualche tempo fa volle incontrare la bambina afgana dagli occhi verde ghiaccio che nel 1985 divenne copertina del mensile National Geographic. Uno scatto celebre che fece il giro del mondo per approdare recentemente anche a Palermo. 

E per dare un'ulteriore magica sfumatura a un incontro sempre agognato e finora mai avvenuto, Letizia Battaglia aggiunge che «lei non si è mai vista in televisione, non ricordava più lo scatto, non sapeva di essere diventata così celebre. A volte la vita ci offre di queste bellezze. Spero di poterla incontrare ancora, vedremo se per scattare altre foto insieme». 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif