Cronaca Canicattini Bagni

Si celebrano i funerali di Laura, qualcuno incendia casa Cugno. VIDEO

Probabilmente una bottiglia incendiaria

Canicattini Bagni - Tutta la città si è fermata per il funerale della povera Laura Petrolito, uccisa sabato sera con 16 coltellate e gettata in pozzo artesiano. Tanta commozione, tanta rabbia, tanta sofferenza per quella morte insensata, troppo giovane. E mentre in chiesa tutti hanno voluto dare l'ultimo saluto a Lauretta, presso l'abitazione della famiglia di Paolo Cugno, reo confesso dell'omicidio e compagno di Laura, qualcuno ha tentato di dare fuoco alla casa.

A casa dell'operaio 27enne sono dovuti intervenire i carabinieri, corsi via dal funerale di Laura. Un incendio, infatti, si sarebbe sprigionato davanti alla casa della famiglia Cugno, ormai trasferitisi in un altro comune. I Vigili del fuoco sono accorsi per spegnere l'incendio, sulla cui natura dolosa non vi sarebbe alcun dubbio.

Resta da accertare, invece, l’ipotesi dell’ordigno artigianale. Alcuni residenti della zona, infatti, hanno raccontato di aver sentito un’esplosione poco prima che divampasse il rogo.
Il rogo, molto probabilmente,  è stato provocato dal lancio di una bottiglia incendiaria contro il retro dell’abitazione che, per il momento, è disabitata. Intanto, nei pressi del pozzo artesiano, sono arrivati anche i carabinieri del RIS di Messina per stabilire l'esatta dinamica del delitto.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif