Attualità Controlli

Arriva anche in Sicilia lo scout speed, l'autovelox invisibile

Viene collocato direttamente dentro l'auto della polizia

E' già entrato in vigore sulla Palermo-Sciacca e presto potrebbe arrivare anche da noi. Si chiama Scout Speed ed è il nuovo sistema di controllo elettronico della velocità che non ha bisogno di segnalazione preventiva. Si tratta di una telecamera collocabile all'interno dell'auto della polizia. Essendo dunque all'interno delle autovetture, come una sorta di autovelox nascosto, gli automobilisti dovranno fare attenzione perchè non troveranno più il consueto cartello che segnala l'autovelox. Tra l'altro, è un sistema che rende inutili tutti i dispositivi come navigatori satellitari e app su smartphone in grado di fornire avviso preventivo della presenza degli autovelox.

Lo scout speed viene collocato all'altezza dello specchietto retrovisore sul parabrezza dell'auto della polizia ed è in grado di rilevare la velocità delle vetture in circolazione sia sulla stessa carreggiata (sia avanti che dietro) sia in quella opposta. Se l’automobilista supera i limiti di velocità scatta la contravvenzione, l’auto multata non deve essere fermata dalla polizia e non c'è l’obbligo di contestazione immediata con un secondo posto di blocco.

Al pari di tutti gli autovelox mobili è soggetto all'obbligo di periodica taratura. L'automobilista multato può quindi richiedere, prima di effettuare ricorso, che l’amministrazione produca il certificato di taratura, in mancanza del quale la multa viene considerata nulla.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif