Attualità Siracusa

La Siracusa-Gela? Non si farà mai. Bruxelles mette il veto sui fondi

Una strada che doveva essere pronta nel 1973. Invece stiamo ancora qui a parlarne.

Siracusa - “La Siracusa-Gela non si farà mai”. L'affermazione, perentoria, arriva dai deputati regionali del Movimento 5 Stelle Luigi Sunseri e Govanni Di Caro, secondo cui non potranno più essere utilizzati i fondi europei Po-Fesr 2014-2020.

La commissione europea, infatti,  rispondendo ad una nostra precisa domanda, è stata categorica: l'opera non potrà rientrare nel Po-Fesr 2014-20, come aveva proposto la Regione”. La risposta che Bruxelles ha dato ai deputati regionali M5S, in missione in terra belga è il de profundis ai sogni di tutti gli automobilisti che avrebbero voluto vedere l'autostrada completa. Ma, in fondo, ce l'aspettavamo un po' tutti, soprattutto dopo la vicenda giudiziaria e considerando i precedenti in Sicilia in tema di opere pubbliche. 

In parole povere, Bruxelles non potrebbe far rietrare il finanziamento dell'opera nel PO Fers 2014-20, come aveva proposto la Regione (seppur subordinandolo ad un approfondimento esplorativo del dipartimento infrastrutture), visto che le somme del precedente piano rischiano molto concretamente di andare perdute, se l’opera non sarà terminata entro il termine massimo del 31 marzo 2019. Cosa che sembra veramente impossibile. Naturalmente, la domanda sorge spontanea. Che ne sarà dei lavoratori dei cantieri? A loro ci pensa qualcuno? La vicenda giudiziaria, poi, si è abbattuta come un'ulteriore pietra tombale.

La Siracusa-Gela rischia quindi di diventare una delle più grandi incompiuta d’Italia. Era il 1968 quando cominciò a parlarsene e un titolo di giornale di quel periodo annunciava che l’autostrada avrebbe dovuto essere pronta per il 1973.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif