Attualità Ragusa

Ragusa-Catania, il giallo del pedaggio

Chi avrà ragione? La Sicilia.it o La Sicilia cartacea?

Ragusa - Un mistero aleggia sul raddoppio della Ragusa-Catania. Un mistero ancora più misterioso se si considera che la Ragusa-Catania non esiste nemmeno. Il mistero è quello del pedaggio. O meglio, dell'ipotetico prezzo del pedaggio. La notizia è di ieri: secondo l'autorevole quotidiano La Sicilia.it, si paventava la possibilità di far pagare un pedaggio di 18 euro. Ipotesi, tra l'altro, ventilata dall'assessore regionale Marco Falcone, con una dichiarazione rilasciata al quotidiano.

Questa notizia è stata ripresa da tutti i maggiori quotidiani on line e ha naturalmente creato scalpore. Stamani, un altro articolo sull'edizione cartacea de La Sicilia, rivela che il pedaggio sarà di 12 euro (al massimo, come se già fosse poco). La dichiarazione, stavolta, arriva dalla Sarc, società concessionaria dell'autostrada. La prima cosa che viene da pensare è questa: ragazzi, mettetevi d'accordo. Non che cambi molto la sostanza, perchè sei euro in più o in meno non ci sembrano poi possano fare tutta questa gran differenza. Naturalmente, non sono mancate su facebook le strumentalizzazioni perchè le dichiarazioni sono prese a uso e consumo di tutti.

Noi non sappiamo, sinceramente, se il pedaggio sarà di 12 o 18 euro. Ma una cosa ve la vogliamo dire, perchè rispondiamo soltanto ai lettori e a nessun altro: per primi, avremmo il piacere di vedere, prima di morire, il raddoppio della Ragusa-Catania con i nostri occhi. L'esperienza, purtroppo, ci insegna che quando in Sicilia si paventa di costruire grandi opere, si tratta per la maggior parte di fuffa, usata solo da chi vuole sopravvivere politicamente, anche a costo di fare promesse che mai potrà mantenere. In noi, purtroppo, non troverà mai giornalisti compiacenti.